Spezia, le palle… girano! Il rompete le righe aquilotte.

LA SPEZIA- Con quest’ultima pubblicazione si conclude anche per questa stagione sportiva la rubrica da me curata. Lo Spezia finisce il campionato dopo aver conquistata una salvezza tranquilla, per alcuni forse troppo tranquilla. A noi personalmente va bene così: certo se fosse arrivato qualcosa in più saremmo stati tutti più contenti, ma storicamente per quanto i nostri occhi di “anta” memoria hanno vissuto e visto ci accontentiamo.

Adesso serve programmazione sin da subito e le partenze del ds Andrissi (credo che chi non osa non sbaglia e sinceramente non ha fatto una brutta rosa) e della fine del calcio giocato di Gilardino, si debba voltare pagina e anche in fretta. Mentre in altre piazze vicine si dovranno accontentare di serie C (Carrara, Lucchese, Pisa) e forse di serie B (Entella impegnata nei playout per salvare la categoria) da noi c’è la certezza di poter affrontare un altro campionato di serie B consecutivo (sarà il settimo), quindi non è proprio tutto da buttare. Importante che non ci sia “la crisi del settimo anno“, per il resto personalmente stufarsi di serie B come negli anni passati di serie C, non sarebbe male.

Staremo a vedere da qui a luglio, periodo di inizio raduno e ritiro precampionato che succederà, intanto per ora riposiamoci… meno mugugno e più entusiasmo!

Cristiano Sturlese

Advertisements