Lerici, domenica 27 ritorna “Fondali puliti”

LERICI – Torna il tradizionale appuntamento con l’operazione “Fondali Puliti”, l’iniziativa di recupero di oggetti e rifiuti dal fondale sabbioso della baia lericina, promossa da Legambiente e organizzata dalla Lega Navale con la collaborazione di Lerici Sub, delle associazioni subacquee di tutto il nord Italia, e con il patrocinio del Comune di Lerici.

Domenica 27 maggio, alle ore 10 su Calata Mazzini, saranno formati i gruppi di volontari che si immergeranno per procedere con il recupero. Sarà loro consegnato il necessario all’operazione, ovvero una maglietta, guanti di protezione, cappellini, ceste e cime necessari al rinvenimento dei rifiuti dal fondo, e sarà poi dato ufficialmente il via all’attività, che si svolgerà in uno specchio d’acqua delimitato da filari di piccole boe.

L’operazione di recupero inizierà alle ore 10.30 e andrà avanti fino alle 12.30 circa.

Ad attendere i volontari, terminato l’intervento, una ricca spaghettata direttamente servita lungo il molo di Lerici.

<L’iniziativa rappresenta per la comunità lericina un appuntamento fortemente atteso, una manifestazione dimostrativa del rispetto che ognuno di noi dovrebbe avere nei confronti del mare della nostra baia  – commenta il Sindaco di Lerici Leonardo Paoletti -. Un sentito ringraziamento agli organizzatori dell’evento e ai volontari che, con la loro partecipazione, lanciano un importante messaggio di educazione e di rispetto ambientale, indirizzato in particolar modo alle giovani generazioni. Un grande esempio di lavoro di squadra che vale più di mille parole>.

La manifestazione nasce a Lerici circa 20 anni fa come simbolo di rispetto e tutela dell’ambiente marino. Da quel momento l’iniziativa diventa un appuntamento stabile che, senza interruzione, si svolge ogni anno all’inizio della stagione estiva.  Un evento di forte impatto dimostrativo soprattutto nei confronti delle nuovi generazioni, testimoni diretti dei rifiuti e dei rottami incivilmente e irresponsabilmente gettati in mare.

L’evento sarà anche l’occasione, per l’Amministrazione Comunale, di consegnare le bandiere blu ai titolari degli stabilimenti balneari locali a cui è stato assegnato il riconoscimento e che hanno soddisfatto i requisiti richiesti di educazione ambientale, informazione, qualità delle acque, gestione ambientale, servizi e sicurezza.

Advertisements