Terapia del dolore, ASL 5 risponde: “Ai primi di giugno arriverà una nuova dottoressa”.

SARZANA- In merito agli articoli di stampa relativi alla vicenda avvenuta il 9 maggio presso la Terapia del Dolore dell’ospedale San Bartolomeo di Sarzana, l’Asl5 “Spezzino” specifica che, a seguito dell’assenza dal servizio per malattia del medico della struttura, il Dipartimento Oncologico ha provveduto a garantire le visite urgenti attraverso la sostituzione con un medico della S.C. Anestesia e Rianimazione.

Le visite non urgenti sono state differite alla prossima settimana, nella quale verranno dunque garantiti sia i consulti urgenti, sia quelli non urgenti; la prescrizione della cannabis per i piani terapeutici già attivi è invece assicurata attraverso i medici delle cure palliative territoriali.

Per quanto riguarda il caso specifico menzionato dagli articoli di stampa, riguardante una donna spezzina, si specifica che in assenza del referente medico di fiducia è stato ritenuto opportuno inviare la paziente ad altra sede ospedaliera, per evitare un possibile rischio clinico e tutelare la stessa.

In merito alla carenza di personale medico della struttura, Asl5, nel ribadire l’essenzialità del servizio, sottolinea che aveva già programmato per i primi giorni di giugno l’entrata in servizio di una nuova dottoressa.

Advertisements