Record di bandiere blu in Liguria, la soddisfazione di Toti e Giampedrone.

GENOVA- Sono ben 27 le bandiere blu assegnate quest’anno alla Regione Liguria; il riconoscimento è assegnato dalla Foundation for Environmental Education (FEE) per la qualità delle sue spiagge e degli approdi. “Sono 27 i vessilli complessivi che ci vengono assegnati confermando ancora una volta come la nostra regione sia sempre più protagonista in Italia di un turismo di qualità. Questo ulteriore risultato testimonia il riconoscimento al lavoro di squadra compiuto, sia dall’amministrazione regionale che dai balneari sul territorio e sul fronte della qualità ambientale delle nostre località turistico balneari”– lo dice il Presidente Giovanni Toti, che aggiunge: “Ancora una volta la Liguria ha staccato la Toscana per il maggior numero di vessilli che premiano le sue spiagge da sogno e l’incanto della sua costa, oltre ai servizi di accoglienza e alla qualità del nostro mare: da Bordighera a Lerici le nostre località sono in vetta al prestigioso riconoscimento internazionale di cui i nostri operatori turistici possono fregiarsi per confermare l’alto livello e la conduzione sostenibile del territorio e anche portare avanti un’azione di promozione ad ampio raggio”. “Questo prestigioso riconoscimento, ancora una volta ci deve spingere a fare sempre meglio e a fare in modo che sia sempre più diffuso l’orgoglio di vivere in Liguria. Come amministrazione abbiamo creduto fin dall’inizio nella grande potenzialità del turismo e della qualità del nostro territorio, anche attraverso campagna di promozione come #lamialiguria che hanno indotto migliaia di turisti a venire e scoprire la Liguria”.

La Liguria anche quest’anno dimostra che  la sua costa e le sue spiagge sono un’eccellenza nazionale – aggiunge l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrinovisto che siamo la regione con più riconoscimenti, grazie al nostro splendido litorale e ai servizi che i nostri stabilimenti erogano quotidianamente. La sinergia tra Regione Liguria, Comuni e operatori turistici funziona e il Patto per il turismo  ha saputo portare  da subito risultati importanti e siamo sicuri che, complice riconoscimenti come questo,  ci sarà sempre maggior sviluppo economico e occupazionale nel turismo ligure”.

Esprime soddisfazione anche l’assessore Giacomo Raul Giampedrone, che dichiara:” Il prestigioso riconoscimento ricevuto dalla FEE, Foundation for Environmental Education è frutto anche di una qualità ambientale e delle acque di cui il turismo può usufruire e ribadisce il nostro ruolo chiave nel promuovere e sostenere l’avanzamento degli interventi nell’ambito della depurazione delle acque”. Alla buona qualità ambientale della Liguria concorre anche il settore depurativo che ha visto una continua evoluzione sul nostro territorio e un miglioramento nello sviluppo degli impianti di depurazione. Si tratta di una qualità che viene confermata, a indicazione di un impegno continuo e costante della Regione Liguria che ha visto negli ultimi anni il completamento e la messa in funzione dell’impianto di depurazione di Recco, nel Golfo Paradiso e del depuratore di Levanto, grazie ai finanziamenti che abbiamo messo a disposizione, a valere sui fondi di programmazione europei”. “Un sentito ringraziamento va alle amministrazioni comunali che su questo territorio continuano a scommettere e sono impegnate in prima linea per garantire servizi territoriali e ambientali di qualità”.

Queste le spiagge spezzine insignite della bandiera blu.

Framura (Fornaci), Bonassola (lato est e lato ovest),  Levanto (Ghiararo, Spiaggia Est La Pietra), Lerici (Venere Azzurra, Lido, San Giorgio, Eco del Mare, Fiascherino, Baia Blu, Colombo) e Ameglia (Fiumaretta).

Advertisements