Baldino (Per la Nostra Città”): “Terzo turno della Municipale primo passo per la sicurezza nel quartiere Umbertino”. Proposte anche iniziative per rilanciare Piazza Brin.

LA SPEZIA– A nome del gruppo “Per la Nostra Città” desidero esprimere soddisfazione in merito all’ufficialità  dell’istituzione del terzo turno nel servizio di Polizia Municipale.

Accogliamo positivamente l’adozione di una misura fortemente voluta dalla nostra lista civica e sulla quale l’amministrazione Peracchini,  nella persona dell’Assessore Medusei si è fortemente impegnata. Ora speriamo di vederne i risultati, anche perché, da quanto testimoniano i cittadini, la situazione di criticità sul piano della sicurezza, in particolare nelle zone che hanno manifestato problematiche in tal senso, come il centro storico, Piazza Garibaldi e il quartiere Umbertino, è rimasta sostanzialmente invariata e, anzi, in queste settimane di anticipo dell’estate, ha riproposto i disagi già noti. Naturalmente, torniamo a ribadire che la nostra richiesta, accanto a questo provvedimento in difesa della legalità e del decoro urbano, andrà perseguita anche attraverso una collaborazione strutturale con le altre forze di pubblica sicurezza e con un sempre più avanzato utilizzo della videosorveglianza, l’adozione dell’anagrafe condominiale e, con riferimento a realtà sociali complesse come Piazza Brin, mediante la realizzazione, da parte delle stesse Istituzioni, di eventi di richiamo, nel solco di quelli fino ad oggi organizzati dai volontari del Comitato di quartiere.

Riappropriarsi della piazza, attraverso eventi e manifestazioni di un certo livello, concorrerebbe senz’altro al miglioramento del livello di sicurezza di questo luogo così importante della nostra città. Non di meno, nel ribadire la nostra soddisfazione per questo piccolo obbiettivo raggiunto, ci pare altrettanto doveroso ricordare il nostro impegno e quello della amministrazione, per trovare soluzioni adeguate anche al fenomeno della cosiddetta “MalaMovida” che da anni tiene in scacco interi quartieri del centro. Occorre , anche in questo caso agire su due livelli.

Uno immediato, per mitigare il più possibile il fenomeno allo stato attuale e un altro più a lungo periodo, per trovare una soluzione definitiva al problema.

Massimo Baldino Caratozzolo
(Per la nostra città con Giulio Guerri)

 

Advertisements