Riparte il progetto “Mare e disabilità”, con Ha.Rea Onlus e Life On The Sea Onlus.

LA SPEZIA- Dopo le uscite dello scorso anno della motonave IBIS, che per la prima volta a permesso a più più persone con disabilità di fruire, in modo sporadico, delle uscite in navigazione nel “Golfo dei Poeti” torna quest’anno il progetto “Mare e disabilità’” nato dalla collaborazione della associazione “Life on the sea”  e la fondazione ha.rea onlus.

Il progetto torna in maniera più articolata, si è cercata, e trovata , una collaborazione con il Comune della Spezia, il servizio disabili adulti della ASL 5 che ci supporta per individuare persone con disabilità che frequentano o soggiornano nei centri di riabilitazione e nelle residenze sanitarie per disabili presenti sul territorio. Abbiamo iniziato anche una collaborazione con l’Ordine Professionale Infermieri (OPI) della Spezia per garantire , ad ogni uscita, una presenza a bordo per ogni uscita” dice Alessandro Ludi, presidente della Fondazione Harea Onlus. “Abbiamo organizzato delle uscite programmate ed una pagina Facebook “ADELI E IL MARE” dove chiunque potrà vedere le date , il progetto, e gli eventuali contatti per permettere a più persone possibile di fruire di questo servizio gratuito” spiega Francesco Longardo, comandante della motonave IBIS  e presidente della associazione “Life on the sea”.

Il progetto ha avuto una sua anteprima sabato scorso quando i volontari dell’Associazione Bambini Cerebrolesi La Spezia, che da anni collaborano con la famiglia di Lorenzo nel suo ormai trentennale percorso riabilitativo, hanno partecipato con Lorenzo ed altre 3 persone con disabilità all’uscita inaugurale per l’anno 2018 della motonave IBIS

Con questo progetto vogliamo garantire alle persone con disabilità una minima opportunità di svago rispetto al bisogno di ottimizzazione del tempo libero che la disabilità pone.

Coloro che sono interessati a partecipare alle uscite (almeno 2 al mese) devono inviare richiesta alla mail  abcsp@libero.it  o lifeonthesea.info@gmail.com , verrà loro inviata una richiesta relativa alle patologie, allergie e altre informazioni utili per garantire una navigazione in sicurezza e saranno poi inseriti in lista d’attesa in base all’ordine delle richieste.

Desideriamo ringraziare il “LIONS CLUB VARA SUD” e tutti i volontari che con il loro altruismo e la loro dedizione ci permettono di realizzare questo importante progetto con la minor spesa possibile.

Alessandro Ludi – Harea Onlus

Francesco Longardo – Life on the sea

Advertisements