Giovedì 3 maggio il MoVimento 5 Stelle ricorda il sequestro di Aldo Moro.

LA SPEZIA- Giovedì 3 maggio, alle ore 20.30, nella Sala Mediateca (ex cinema Odeon), La Spezia, sarà proiettato il documentario “Sequestro Moro, sentenza di morte” del giornalista d’inchiesta, saggista, scrittore, documentarista, fotografo Franco Fracassi.

Dal 16 marzo 1978 (giorno del sequestro Moro) e dal 9 maggio dello stesso anno (giorno del ritrovamento del cadavere) sono passati quarant’anni, diversi processi, Commissioni parlamentari e inchieste giornalistiche. Eppure sul sequestro, la prigionia e l’uccisione del presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro i fatti non sono ancora chiari. Per esempio: chi ha deciso il sequestro e perché? Da chi era composto veramente il gruppo di fuoco di via Fani? Dove è stato tenuto prigioniero Moro? Chi l’ha materialmente ucciso? C’è stato coinvolgimento dei servizi segreti italiani e stranieri e delle organizzazioni criminali nostrane? Perché la prigione non è stata trovata? Quale ruolo ha avuto il sistema politico italiano nella gestione del rapimento? Si voleva veramente liberare Moro?

Finalista al premio Ilaria Alpi e acquisito come prova dalla Commissione Moro nella passata legislatura, il documentario cerca di dare una risposta a molte di queste domande che sono ancora sospese.
Seguirà dibattito.

Parteciperanno, oltre all’autore, Francesco Sapia Portavoce M5S alla Camera, e l’ex senatrice Sara Paglini.

L’ingresso è gratuito.

 

Advertisements