Spezia, le palle…girano! Salviamo anche… la faccia.

PESCARA– Siamo alle solite anzi no. Stavolta in trasferta si esce a testa bassa, visto la prestazione. Ci sono sconfitte e sconfitte: questa è dolorosa sotto tanti profili. Meno male che in una giornata cupa in riva all’Adriatico, è il giovane spezzino Mulattieri l’unica nota positiva. Una sconfitta figlia di una prestazione che dopo il temporaneo 3-0 per il Pescara sembrava davvero cocente. Poi una mini rimonta, che non fa salvare la faccia se non nel risultato.

Mister Gallo, fai giocare chi merita e chi ha più motivazioni altrimenti… oltre a salvarci dobbiamo pure la salvare la faccia!

Peccato, perché la formazione dell’ex aquilotto e mai dimenticato Bepi Pillon (in panchina da poco più di un mese) non stava attraversando un bel periodo, vista la precaria classifica. Gli aquilotti le hanno dato una bella “boccata di ossigeno“, ma in casa nostra adesso c’è da riprendersi subito e anche con determinazione altrimenti a che finale di campionato assisteremo?

Allora forza ragazzi, sabato pomeriggio al “Picco” arriva la Cremonese e c’è l’obbligo di arrivare a quella quota 50 punti che farebbe intanto ottenere la salvezza e poi, con i playoff lontani un miraggio, c’è da onorare sino alla fine questo campionato di serie B. Si può fare…

Advertisements