A Fezzano un incontro sul rigassificatore di Panigaglia

La Spezia – Dai giornali si apprende che a) il rigassificatore di Panigaglia si avvia verso una fase di lavori che traguardano all’arrivo delle grandi navi alimentate a metano nel porto crociere della Spezia e, in prospettiva, anche nel porto commerciale. b) Due bandi pubblicati nelle scorse settimane mettono la prua su una fase in preparazione da almeno tre anni. c) che è stato accolto lo studio di fattibilità della società di ingegneria D’Apollonia e scelto la Spezia come uno dei porti “a metano” del Mar Ligure insieme a Genova e Livorno, ora GNL Italia cerca chi possa fornire sei nuovi serbatoi, ognuno di 50mila litri di capacità, potenziando contemporaneamente il gruppo di pompaggio fino a portarlo all’interno di un range di utilizzo tra i 240 litri e 4mila litri all’ora.

Sono notizie importanti delle quali la popolazioni dovrebbe essere informata e in particolare è evicente la necessità di un pianoper la sicurezza. Nel totale silenzio, si avverte l’urgenza di capire cosa sta succedendo e quali sono in concreto le cose che verranno fatte nel nostro terriotrio. A questo fine, per giovedì 26 aprile 2018 ore 21,00 è indetto un incontro presso il Centro sociale di Fezzano per discutere il problema.

Vinicio Ceccarini e Giovanni Paganini 

Advertisements