Coldiretti, rinnovo delle cariche: Elisa Filipelli è la nuova delegata dei giovani imprenditori.

LA SPEZIA- Elisa Filipelli, 24 anni,  della Val di Vara,  è stata eletta come Delegato Giovani Impresa Coldiretti La Spezia,  in occasione dell’ultima Assemblea che ha visto la partecipazione di un nutrito gruppo di giovani pronti a rilanciare l’intera provincia della Spezia. Sarà accompagnata in quest’avventura dal vice delegato Adriano Capetta, originario della Val di Magra, ragazzo di 28 anni che conduce un’azienda ad indirizzo orticolo. Il Comitato sarà formato inoltre da Simone Bini, titolare di azienda zootecnica di Sarzana, Fabio Vazzoler, azienda ortofrutticola di Varese Ligure, Consuelo Passini azienda ad indirizzo orticolo e elicicoltura di Rocchetta Vara, Andrea Calabria, azienda orticola specializzata in piante officinali di Sesta Godano e Oman Biasotti azienda zootecnica di Varese Ligure.

Anche nello spezzino, come nel resto della Liguria, i giovani presenti in agricoltura si stanno moltiplicando, cercando di recuperare un territorio tra i più ardui della Regione, caratterizzato da appezzamenti piccoli e di difficile lavorazione, ma dai quali si ricavano prodotti tra i più ricercati. Elisa è titolare presso l’azienda zootecnica Filipelli a Varese Ligure, azienda biologica appartenente alla sua famiglia da generazioni, convertitasi nel tempo dall’allevamento di bovini da latte all’allevamento di bovini da carne.

Nonostante lo stile di vita sia impegnativo – afferma la Delegata di Giovani Impresa Liguria, Elisa Filipelli –  è stata la mia prima scelta entrare nell’azienda di famiglia, perché amo la mia terra, e non voglio abbandonarla. Il nostro non è un territorio facile e come giovani abbiamo notato che negli ultimi anni si è come assopito: le generazioni passate ci hanno lasciato molte cose buone, ma ora spetta a noi dare il nostro contributo per portarlo a rivivere nel presente. Porteremo  avanti progetti concreti,  provando anche a seguire la strada intrapresa dai nostri predecessori, che hanno avviato progetti di vitale importanza per il nostro territorio e per la sicurezza locale,  come il recupero delle terre incolte. Questa avventura sarà una bella sfida da vivere come squadra compatta, unita da un unico grande obiettivo: far rivivere la nostra bellissima provincia.” “Sono dei giovani in gamba  – affermano i delegati Francesco Goffredo e Bruno Rivarossache non si fermeranno davanti alle difficoltà e sapranno portare avanti i progetti della nuova Coldiretti,  che, come loro,  punta a valorizzare  i territori, le imprese e i prodotti, simbolo della nostra storia e cultura. La terra sulla quale sono cresciuti li ha resi caparbi e pieni di passione e siamo sicuri che queste qualità  serviranno loro per costruire l’immagine che desiderano del loro territorio.”

Advertisements
Annunci
Annunci