Al cinema “Il Nuovo” Nick Cave in contemporanea mondiale.

LA SPEZIA- Il film concerto “Distant Sky – Nick Cave & The Bad Seeds – Live in Copenaghen”, che racconta la tappa di Copenaghen dell’ultimo tour del Re Inchiostro iniziato in Australia e proseguito negli Stati Uniti per terminare quindi in Europa.In Italia il tour ha fatto tappa a Milano e Roma.

Per rivivere le sensazioni di quelle ore o per scoprirle per la prima volta se non si è stati tra i fortunati che vi hanno preso parte dal vivo, l’appuntamento al cinema è per il 12 aprile alle 21, per una proiezione in contemporanea mondiale che si svolgerà, solo per una notte, in 500 sale cinematografiche di tutto il mondo.

Il film è diretto dal regista David Barnard, con i media partner Radio DEEJAY, MYmovies.it, Onstage, Rockol.it.

 “Distant Sky” non è solo la testimonianza di come sia possibile passare dai club alle arene – la Royal Arena di Copenaghen, nello specifico – senza perdere una virgola o quasi in termini di magnetismo (si veda, al proposito, il pubblico stregato – e ammutolito – durante l’esecuzione di “Higgs Boson Blues”), o di un’esemplare gestione, in una setlist, di un repertorio enorme e di livello altissimo, ma anche della capacità di un frontman di ricucirsi addosso una band eccezionale dopo due defezioni – quella di Mick Harvey più di quella di Blixa Bargeld, che pure in una “The Weeping Song” molto diluita e compiaciuta lascia un vuoto enorme – che avrebbero potuto rappresentare l’uno due mortale per i Bad Seeds.Il Cave che vedrete in “Distant Sky” è un artista che in oltre quarant’anni di carriera è stato capace di rigenerarsi – umanamente prima ancora che artisticamente – con una forza che, per certi versi, nemmeno la musica è in grado di spiegare.

Advertisements