Premio “Sigillo di Dante”, folta partecipazione di pubblico.

SARZANA- Nel pomeriggio di domenica scorsa, con una folta cornice di pubblico, si è svolta presso il salone Planetario del Park Hotel Santa Caterina la cerimonia di premiazione della IV edizione del Sigillo di Dante, premio internazionale di poesia organizzato dal Comitato della Spezia della Società Dante Alighieri con il patrocinio della Città di Sarzana e di Sarzana Dantesca.

Ad apertura dei lavori il Presidente del sodalizio organizzativo, il Cav. Pietro Baldi ha svolto una interessante relazione introduttiva sul significato più profondo della poesia, poi completato dalle riflessioni tenute da uno dei due  presidenti di giuria, la Professoressa Maria Luisa Tozzi, insigne studiosa, che ha altresì sottolineato l’alta qualità complessiva delle opere pervenute e valutate  dai giurati Clara Candida, Ignazio Gaudiosi, Daniela Tonelli e Piergiorgio Cavallini . L’Assessore alla cultura del Comune di Sarzana, dott. Nicola Caprioni, dopo aver presentato i saluti a nome dell’Amministrazione comunale, ha illustrato al pubblico presente, convenuto da ogni parte d’Italia, l’ampia e originale proposta culturale sarzanese, forte quest’anno di oltre 210 eventi e la volontà di proseguire nella realizzazione di manifestazioni di qualità, tali da costituire un ampio polo di attrazione ben oltre i confini regionali. Dal canto suo il Segretario Generale della Società Dante Alighieri, dott. Alessandro Masi, dopo aver personalmente premiato i primi classificati delle prime due categorie( Peressini Stefano per la poesia singola, Consoli Carmelo per la silloge) con il “Sigillo di Dante“, ha sottolineato la portata nazionale del concorso letterario, cogliendo l’occasione per un importante annuncio. L’alto dirigente ha infatti riferito che prossimamente la Città di Sarzana—considerata la sua rilevanza nell’ambito della biografia dantesca per aver ospitato  l’illustre esiliato con una certezza assoluta derivante  dalla documentazione storica giunta sino a noi—sarà  al centro di un’importante iniziativa di respiro internazionale curata e realizzata direttamente dalla sede centrale di Roma, non senza la partecipazione dei referenti locali, individuati nel Comitato  spezzino della Dante Alighieri  e in Sarzana Dantesca, organizzazione peraltro affiliata e sostenuta dalla Dante Alighieri nazionale e locale.

Questi i premiati delle tre categorie, le cui poesie sono state lette alternativamente da Massimo Pesucci e Anna Maria Barini:
1° premio poesia singola Peressini Stefano di Carrara,
2° classificato Lidia De Pozer da Varese
3°classificato Covelli Bruno di Trento;

per la silloge,
1° Premio Consoli Carmelo di Firenze,
2°classificato Scatena PierAngelo di Castelnuovo Garfagnana ,
3° classificato Schiavon Andrea di Padova;

 per la poesia dialettale,
1° Premio Latina Lucia da S. Maria di Leuca,
2°classificato Gianelli Grazia Viola della Spezia,
3° classificato DePaolis Guido da Roma.

A seguire gli altri premi speciali attribuiti dalla Giuria.

Al termine della cerimonia e prima di ripartire alla volta di Roma, Alessandro Masi si è brevemente intrattenuto con Nicola Caprioni, Pietro Baldi e Carlo Raggi allo scopo di consolidare i reciproci rapporti in vista della futura collaborazione.

Nella mattinata dello stesso giorno è stata inaugurata con grande successo di pubblico la mostra del fotografo Lorenzo Pecunia, dal titolo “Da Sarzana a Sarzana, Viaggio nella Lunigiana dantesca”, cui ha fatto seguito la seguita conferenza tenuta dal dott. Carlo Raggi su “Leopardi e l’infelicità come condizione ineliminabile dell’esistenza”.

Gli organizzatori del premio ringraziano pubblicamente e sentitamente tutti coloro che hanno contribuito, sotto qualsiasi forma, alla felice riuscita della manifestazione, in particolare la bravissima e paziente speaker della giornata, dott.ssa Chiara Serreli.

 

 

 

 

 

 

 

Advertisements
Annunci
Annunci