Spezia, le palle…girano! Olive ascolane ancora indigeste e non solo.

LA SPEZIA- Lo Spezia meritava eccome, poi certe decisioni e alcuni episodi sfavorevoli hanno fatto la differenza e così l’Ascoli di quel “volpone” di Serse Cosmi esce imbattuto dal “Picco” diventato terra di conquista in questo girone di ritorno. La gara potrebbe essere riassunta tutta qui, ma voglio anche precisare: come nel calcio anche nella vita “basta aspettare“; e allora, armandoci di pazienza, vogliamo aspettare quando girerà in un altro modo e, soprattutto, come certi personaggi “etichettati” “sportivi e santoni dello sport” verranno derisi e messi davanti a certe azioni compiute. Purtroppo poi gli aquilotti pagano forse qualche cosa in brillantezza, ma se poi la differenza la fanno certi episodi avversi, ecco fatto lo sforzo si frantuma in pochi istanti.

Peccato perché gli aquilotti, rispetto al pareggio opaco interno contro la Ternana, hanno dimostrato più determinazione e avrebbero meritato la vittoria anche se in inferiorità numerica, dopo l’ingenuità di Mora. Al primo minuto di recupero invece è arrivata la rete marchigiana del pareggio, dopo il vantaggio temporaneo di uno scatenato Marilungo, davvero mattatore questa sera.

Mastichiamo ancora amaro per il match di questa sera e giovedì iniziamo a giocare contro le “grandi” del campionato: la prima a Cittadella, chissà… forza ragazzi!

(Cristiano Sturlese)

Advertisements
Annunci
Annunci