Sinistra italiana: “Cinque Terre Express, previsti rincari. Per la Regione le Cinque Terre sono la gallina dalle uova d’oro”

Ancora una volta le Cinque Terre sono considerate da Trenitalia e Regione Liguria come la gallina dalle uova d’oro. Dal prossimo 16 marzo tornerà in funzione il “Cinque Terre Express”. Il servizio di metropolitana che, dalla primavera del 2016, collega, nel periodo estivo, Riomaggiore, Manarola, Vernazza, Corniglia e Monterosso al capoluogo spezzino e dunque al resto della regione.

La tariffa era già esorbitante, 4 euro a tratta, ma nei prossimi anni potremmo assistere ad un aumento del costo dei biglietti del 46% fino ad arrivare a 6 euro a stazione. L’Assessore Berrino si affanna a tranquillizzare tutti dicendo che l’aumento è previsto, ma non sarà immediato. Insomma, forse per la prossima estate potremmo stare tranquilli, ma il dato di fatto è che prima o poi questi rincari scatteranno e su un tariffa già alta produrranno risultati devastanti.

Stiamo parlando di un territorio meraviglioso divenuto terra di conquista senza altra prospettiva, per Trenitalia, se non quella di aumentare il fatturato dell’azienda. La cosa grave è che manchi totalmente, da parte della politica, una qualsiasi considerazione per i cittadini che vivono, lavorano e operano nei cinque Borghi marinari più belli del mondo.

A fronte di costi così alti per la comunità non sono previsti investimenti ne’ per potenziare il trasporto su rotaia, fondamentale per la conformazione oroidrografico dell’area, né per la cura, il ripristino e la conservazione dei borghi, dei sentieri e dei terrazzamenti.

Nessun contributo per chi si occupa, fisicamente, di mantenere stabile quello che in questa zona è fondamentale: l’equilibrio tra uomo e natura, l’agricoltura. Inaccettabile! Per questo presenteremo una interrogazione in Consiglio regionale.

Ci schieriamo a fianco del Comitato dei pendolari e degli operatori e pretendiamo delle risposte chiare per i cittadini.

Inoltre vogliamo un impegno preciso, dall’Assessore Berrino, per aumentare non i costi, ma ciò che serve davvero: servizi e investimenti per il territorio.

Francesco Battistini

Consigliere Regionale

Rete a Sinistra/liberaMente Liguria

Nicola De Benedetto

Segreteria Regionale Liguria

Sinistra Italiana

Advertisements