Robertinho de Paula Massimo Farao Aldo Zunino Brazilian Trio al Tibe Jazz Club La Spezia

LA SPEZIA- Il 9 e 10 marzo due serate all’insegna della grande musica brasiliana al Tibe Jazz Club (Via Del Canaletto 153, ore 21.30 – La Spezia) con il trio formato da Robertinho de Paula alla chitarra, Massimo Faraò al piano e Aldo Zunino al contrabbasso. Un gruppo di grande esperienza e sensibilità che rende omaggio al grandissimo chitarrista carioca Irio de Paula, padre di Robertinho, venuto a mancare lo scorso anno con il quale Faraò e Zunino hanno attivamente collaborato sia in studio di registrazione sia esibendosi dal vivo in numerosi concerti in Italia e all’estero. Il repertorio proposto comprende alcuni brani originali di Irio de Paula contenuti nel cd “Sem Batera” e standard della tradizione sapientemente riarrangiati per il trio.

Robertinho de Paula figlio del pioniere della musica brasiliana in Italia Irio de Paula, vanta esibizioni in tutta Europa spaziando dalla Spagna alla Francia alla Germania esibendosi nei vari festival. Vanta numerose collaborazioni con grandi musicisti come Larry Coryell, Paul Wertico, Martin Taylor e tanti altri ancora. Robertinho virtuoso chitarrista ha iniziato la sua carriera nel 1982.

Massimo Faraò ‘Il più nero dei pianisti italiani’, nasce a Genova il 16 maggio 1965. Studia pianoforte con il Maestro Flavio Crivelli e comincia la sua carriera nel jazz collaborando con i musicisti locali, specialmente con il bassista Piero Leveratto. Nel 1993 è invitato per la prima volta negli Stati Uniti a suonare con Red Holloway e Albert ‘Tootie’ Heath con cui tiene molti concerti sulla costa occidentale e da quella data sono numerosissimi i progetti che lo hanno visto protagonista sia in Italia sia all’estero con collaborazioni importantissime tra cui Benny Golson, Red Holloway, Bud Shank, Clifford Jordan, Archie Shepp, Plas Johnson, Jerry Weldon, Jesse Davis, Jiri Stivin, Bob Sheppard, Charles Bowen, Gary Bartz, Lionel Belmondo, Sylvan Beuf, Bob Bonisolo, Derrick James, Antonio Hart, Peter Guidi, Steve Grossman e tanti altri ancora.

Aldo Zunino è una delle colonne portanti del jazz italiano, un contrabbassista stimato e acclamato in patria come all’estero con una carriera ultra trentennale. Musicista completo, dal fraseggio impeccabile, Zunino è da sempre distinguibile per il timbro meraviglioso del suo strumento, che ama suonare dovunque senza alcuna amplificazione. Le sue collaborazioni sono molteplici e blasonate: Benny Golson, Art Farmer, Jimmy Cobb, Tommy Flanagan, Joe Chambers, Gary Bartz, Harry Sweets Edison, Calrk Tery, Ben Rilley, Kenny Burrel, Lester Bowie, Cedar Walton, Tony Scott, Nat Adderley, Ed Cherry, solo per citarne alcune.

Tibe Jazz Club

Via Del Canaletto 153 – La Spezia

Per info e prenotazioni 3299122285

Advertisements