La Spezia Film Festival: grande assente l’Amministrazione comunale!

Grande successo della Manifestazione La Spezia Film Festival – short Movie, tre giorni di ottimo cinema, italiano e straniero, presenti personaggi internazionali e il Maestro Gianni Amelio. Sono arrivati alla Spezia cinefili da tutta Italia e dall’estero che hanno letteralmente riempito le sale (e vissuto la città). L’evento ha ottenuto il patrocinio della RAI e del Ministero della Cultura d’Albania per l’importanza culturale e sociale. Grande assente, invece, l’Aministrazione comunale, nonostante l’invito. Una situazione davvero imbarazzante, inspiegabile sul piano della cortesia istituzionale.

Sorprendente anche la richiesta di pagare la sala e la cooperativa che ha prestato servizio nella giornata di domenica. Eppure l’attuale Sindaco in campagna elettorale si era profuso in generosi proclami, per altro non richiesti dagli organizzatori. Nella mattina del 3 maggio 2017, l’allora candidato sindaco Pierluigi Peracchini aveva sulla sua bacheca Facebook dato un caloroso Buongiorno, La Spezia non sarà solo teatro, ma anche cinema! Dallo scorso anno è presente in città una nuova realtà produttiva cinematografica, il successo ottenuto dall’associazione cinema.it con il Festival Interzionele di cortometraggi La Spezia short movie e le altre produzioni dei nostri concittadini, possono essere l’inizio di un’ulteriore possibilità nel campo delle arti! Cambiamo insieme”.

Peracchini diventato Sindaco, invece, non ha mosso un dito per appoggiare il La Spezia Film Festival, addirittura l’affitto della Mediateca è stato richiesto, nonostante i diversi incontri e scambi di comunicazioni avvenuti con l’amministrazione al fine di una collaborazione che avrebbe giovato all’immagine dell’Ente comunale.  Al di la di tutto sarebbe stata cortesia portare un saluto istituzionale a personaggi del calibro di Gianni Amelio e Ylljet Alicka e al Console Onorario giunto da Genova.

Le cose sono cambiate davvero alla Spezia e in modo preoccupante.

Advertisements