Grande successo per i 3 giorni di cinema del La Spezia Film Festival-Short Movie 2018

Grande successo per la terza edizione del La Spezia Film Festival – Short Movie 2018 che ha registrato tre giornate di grande partecipazione e ospiti internazionali. La prima giornata è stata dedicata ad un focus sul cinema albanese con ospiti il direttore del Tirana Film Festival Agron Domi, lo scrittore e sceneggiatore Ylljet Alicka e il regista Gentian Koci che ha presentato il suo film Daybreak. Alle proiezioni hanno partecipato anche la comunità albanese, l’associazione At. Gjergj Fishta, il console onorario di Genova Giuseppe Durazzo.
La seconda giornata dedicata al grande regista Gianni Amelio che nella mattinata ha incontrato gli studenti delle scuole superiori spezzine con la proiezione del film “Lamerica”, nel pomeriggio ha presentato il suo ultimo libro in anteprima nazionale Padre Quotidiano e nella serata ha ricevuto il Premo alla Carriera realizzato dall’artista siciliana Stefania Martinico e ha presentato il film La Tenerezza e il cortometraggio A casa d’altri al Cinema Il Nuovo.
La terza e ultima giornata si è svolta nella Mediateca Regionale Sergio Fregoso con la presentazione dei corti finalisti, la cerimonia di premiazione e la proiezione del corto fuori concorso “Sì è sempre fatto così” con protagonista Matteo Taranto, membro della giuria del Festival dalla prima edizione.
Vince la terza edizione del Festival il corto “The Unmissing part” del regista del Kuwait Ahmed Alkhudaru. Ecco tutti i premi di questa edizione: Premio Diari di Cineclub The Box di Merve Cirisolglu, Premio della stampa The Unmissing Part di Ahmed Alkhudari, Premio miglior colonna sonora Maramandra di Lele Nucera, miglior fotografia La giornata di Pippo Mezzapesa, Miglior Regia La giornata di Pippo Mezzapesa, Miglior Attore Leo Gullotta in Lettere a mia figlia di Giuseppe Alessio Nuzzo, Miglior attrice Teresa Murtado in Triunfadores di Joseba Alfaro, Miglior corto in assoluto The Unmissing part di Ahmed Alkhudaru, menzione speciale della giuria a Lettere a mia figlia di Giuseppe Alessio Nuzzo, miglior sceneggiatura La Barba di Alfredo Mazzara
Particolarmente soddisfatti gli organizzatori, il regista Daniele Ceccarini che presiede il Festival, Paola Settimini che con lo sceneggiatore Paolo Logli cura la direzione artistica, Katia La Galante e Fabio Nardini dell’associazione culturale B52 e il professor Roberto Danese, presidente di giuria. Quest’anno il Festival ha ottenuto il patrocinio della Rai e del Ministero della Cultura d’Albania.
Le foto sono di Francesco Tassara

Questo slideshow richiede JavaScript.

Advertisements