Spezia , le palle… girano! Carpi & Castori da sempre protagonisti al “Picco”.

LA SPEZIA– Dove va Castori lo Spezia inciampa sempre: la tradizione viene mantenuta anche in questo caso purtroppo. Non un brillante Spezia, sarà “burian” e la sua neve, sarà stato il viaggio-lampo a Bari andata e ritorno senza match, sarà Castori, sarà chissà cosa, arriva una sconfitta, la seconda sul terreno amico. Un “Picco” spoglio, ai minimi stagionali come presenze di pubblico (neppure 800 paganti), accompagna un pomeriggio squallido freddo di inizio marzo, di quel marzo “pazzerello” che quest’anno lo è nel freddo polare e oggi in alcuni risultati che lasciano ahimè tante recriminazioni, vista la classifica.

Allora ha ragione mister Gallo: arriviamo alla salvezza, il prima possibile e poi vedremo quante partite mancheranno al termine del campionato. Era forse troppo bello lo Spezia visto contro la Salernitana o troppo brutto quello di oggi contro il Cesena? Chissà, forse come tutte le cose, la verità sta nel mezzo anche se ogni volta che ci sarebbe da fare quel salto di qualità, gli aquilotti mancano all’appello come quei tifosi che dopo una vita in serie C, snobbano la cadetteria se non è di vertice. Le squadre che non fanno giocare e che difendono  a muro battente le soffriamo, purtroppo è la realtà. Oggi di temi e argomenti da affrontare ce ne sarebbero a “ios” ci fermiamo qui perché è giusto che ora si pensi subito a ricompattarsi. Noi vogliamo pensare che gli aquilotti sin dalla prossima al “Picco” tra sette giorni possano tornare a volare sconfiggendo la Ternana, in presunta ripresa. Staremo a vedere…

(Cristiano Sturlese)

Advertisements
Annunci
Annunci