Sciopero 23 febbraio, precisazioni della ASL sulla nota stampa Nursind.

LA SPEZIA- In merito alla nota stampa diramata dall’organizzazione sindacale Nursind,  pubblicata in data odierna dai quotidiani locali, la Struttura Professioni Sanitarie dell’Asl5 “Spezzino” precisa quanto segue.

Non corrisponde a verità l’affermazione di avere omesso di comunicare i contingenti minimi, poiché è stata inviata dall’Azienda la comunicazione alle Organizzazioni Sindacali, nonché informato i dipendenti interessati; l’accordo sindacale, recepito con Delibera numero 1029 del 3 novembre 2005, al riguardo non precisa univoche modalità di comunicazione. E’ errata anche l’affermazione per la quale sarebbe stato contingentato tutto il personale infermieristico degli ambulatori: si precisa infatti che in una parte del documento inviato, è erroneamente comparsa – per puro errore informatico – la lista nella quale sono stati messi insieme due elenchi: quello che costituiva realmente i contingenti minimi, e quello del personale assegnato ordinariamente; pertanto si è provveduto a effettuare una nuova comunicazione aggiornata. La struttura Professioni Sanitarie dell’Asl5 “Spezzino” precisa che si è provveduto, laddove possibile, alla  sostituzione del personale che ha espresso la volontà di aderire allo sciopero. L’Azienda assicurerà, negli Ospedali e nelle strutture sanitarie territoriali di propria competenza, il rispetto delle norme di legge sulla garanzia dei servizi pubblici essenziali e delle emergenze, per ridurre il più possibile eventuali disagi alla popolazione. Si avverte, pertanto, l’utenza che nei servizi non essenziali si potranno verificare eventuali disservizi.

Advertisements