Il Comune di Lerici aderisce a “M’illumino di meno”.

LERICI – Venerdì 23 febbraio il Comune di Lerici rinnova l’adesione alla campagna per il risparmio energetico “M’illumino di meno” promossa Caterpillar, la trasmissione radiofonica in onda su Radio 2.

L’edizione 2018 porrà l’accento sulla bellezza del camminare e dell’andare a piedi, perché, come cita il progetto stesso, “sotto i nostri piedi c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo!”

Numerose le iniziative messe in campo dall’Amministrazione Comunale di Lerici in tema di politiche energetiche, come i numerosi interventi volti all’efficientamento energetico e alla formazione dei nostri studenti, per citarne alcuni. <Il progetto più importante è sicuramente l’efficientamento degli impianti d’illuminazione pubblica – commenta Claudia Gianstefani consigliere delegato all’Ambiente -. Questo ci permetterà di evitare l’immissione in atmosfera di circa 386 t/anno di CO2. E’ inoltre in fase di chiusura l’accordo con l’Istituto Casa Clima per la stipula del protocollo d’intesa volto all’apertura dello “Sportello energia”, grazie al quale verranno date informazioni, sia a cittadini che ad attività produttive, sul risparmio e l’efficientamento energetico, in modo da creare una rete virtuosa nella quale ogni soggetto possa fare la propria parte>.

L’Ente si impegnerà a ridurre l’utilizzo di apparecchiature elettroniche e limiterà l’accensione delle luci. E siccome l’educazione ambientale e civica non può prescindere dai cittadini di domani, è stata coinvolta anche la scuola: è stato infatti chiesto all’Istituto Comprensivo di sensibilizzare gli alunni e le famiglie alla mobilità sostenibile, tema centrale della campagna nel 2018. Le proposte per le scuole sono lo spegnimento delle luci all’intervallo e il “pedibus”, ovvero cogliere l’invito ad andare tutti insieme a piedi e, per chi va in auto, scegliere di percorrere un pezzo camminando. Gesti simbolici che portano a riflettere su una tematica importante.

<Grazie ai lavori di manutenzione svolti, finalmente l’impianto fotovoltaico della scuola media Poggi è stato reso produttivo – commenta Mattia Antonini, consigliere delegato alle Politiche energetiche -. Abbiamo inoltre installato un sistema di monitoraggio dei dati di produzione e di consumo di energia, che possono essere consultati in tempo reale dagli studenti, grazie al posizionamento di uno schermo nell’atrio dell’edificio scolastico, e dall’Amministrazione attraverso un’app. Questo ci permette di avere la consapevolezza e toccare con mano la quantità di CO2 che non sarà immessa nell’ambiente>.

Advertisements