Chiappini (Sarzana in movimento): “Crisi Marinella, il Consiglio comunale senta Volpi”.

SARZANA- Siamo oramai abituati ad uscite a sorpresa sulle offerte di acquisto della proprietà della Marinella S.p.a.
Ricordiamo che la proprietà non comprende solo il grande appezzamento agricolo, ma anche altri lotti che esulano dalla storica vocazione agricola non intensiva e di allevamento della piana e stupisce l’interesse di un magnate come Volpi le cui società hanno altre mission che poco hanno a che vedere con l’acquisto, meglio dire: l’affitto, della tenuta agricola con l’annessa fattoria e vocazione d’allevamento bovini.

Per questo chiederemo al Consiglio comunale di approvare un ordine del giorno che chieda a Volpi di spiegarci le sue intenzioni, come abbiamo già per l’altra ipotesi di acquisto da parte della società Renovo S.p.a., e ci dimostri che veramente è sua intenzione puntare sul rilancio della fattoria con annessi e connessi, magari dimostrando concretamente di  avvalersi di consulenza e progettualità nell’ambito agricolo zootecnico di potenziali soggetti che sappiamo interessati con concrete idee di sviluppo e gestione della tenuta agricola e della fattoria.

Questo potrebbe veramente confermare la sua volontà in tal senso.

Sappiamo bene da tempo che esiste chi ha studiato a lungo la situazione per un rilancio della fattoria ed un suo potenziamento a beneficio anche di altri settori che possono essere collegati direttamente o indirettamente. Crediamo basti chiamare e discuterne.

Non facciamoci scappare questa possibilità, se Volpi veramente vuole calare l’asso, da imprenditore quale è, crediamo non si farà scappare l’occasione.

(Valter Chiappini, Sarzana in movimento)

 

Advertisements