Il MoVimento 5 Stelle La Spezia chiede un monumento alle vittime dell’amianto.

LA SPEZIA- Apprendiamo con soddisfazione che il consigliere Massimo Baldino Caratozzolo chiede con interpellanza all’Assessore Asti un monumento alle vittime dell’amianto. Ciò conferma l’ottimo lavoro fatto dai consiglieri del M5S Ivan Mirenda, Marcella Ariodante, Carlo Colombini, Terenzio Dazzini, che nella precedente Consiliatura presentarono una mozione che, a ottobre 2016, venne poi condivisa e votata da tutto il Consiglio Comunale del tempo, impegnando Giunta e Sindaco a questo giusto riconoscimento alle numerose vittime dell’esposizione all’amianto e ai loro familiari.

Nella mozione – dicono le consigliere del M5S La Spezia Donatella Del Turco e Jessica De Murosi ricordava come una fibra di amianto sia 1300 volte più sottile di un capello umano e possa essere respirata, penetrando a fondo nei polmoni e come il mesotelioma pleurico nella nostra regione conti numerosi decessi, di cui circa 1/6 nella nostra provincia, tanto da spingere l’Istituto superiore della Sanità ad annoverare La Spezia tra le città più a rischio.”

Considerato questo, i precedenti consiglieri del M5S chiedevano a Sindaco e Giunta  l’impegno ad erigere un monumento in memoria dei defunti per le cause direttamente o indirettamente ricollegabili al problema amianto; ad indire una giornata della memoria che coincidesse con il 28 aprile, già giornata mondiale dedicata alle vittime dell’amianto; a patrocinare iniziative volte a creare informazione sul tema dell’amianto e la sua pericolosità; a monitorare la situazione nella nostra città; a posizionare tale monumento entro il 28 aprile 2017.

Ora attendiamo  – continuano Del Turco e De Muroche il Sindaco Peracchini e la Giunta rispettino al più presto quanto acquisito dalla precedente Consiliatura  grazie alla sensibilità e all’impegno dei nostri consiglieri di allora”.

Advertisements