Fivizzano, campagna NO SLOT della Giunta Comunale.

FIVIZZANO- Il comune di Fivizzano vuole promuovere la campagna NO SLOT al fine di disincentivare la diffusione delle apparecchiature per il gioco d’azzardo. La Giunta, con propria deliberazione, ha proposto al Consiglio Comunale la modifica di  un articolo al proprio regolamento comunale della Tari.

La deliberazione prevede:

  • riduzione del 20% del tributo per l’anno stesso ai contribuenti che  non abbiano istallato  di video poker, slot machine, videolottey o altri apparecchi con vincita di denaro
  • riduzione del 60% del tributo  per l’anno stesso per le attività che dismettano nel corso dell’anno apparecchi con vincita in denaro.

Il sindaco Paolo Grassi e la Giunta cercano di disincentivare il gioco d’azzardo anche con piccoli provvedimenti, ma sensibili verso il problema della ludopatia (dipendenza dal gioco d’azzardo) che purtroppo anche in Lunigiana, basti vedere le statistiche uscite qualche giorno: fa il giro di giocate si aggira intorno ai 50 milioni di euro creando molti problemi psichici a molte persone.

Advertisements