“SPéREMO Festival”. Al via la manifestazione canora… alternativa al Festival di Sanremo

LA SPEZIA- Si svolgerà dal 7 al 10 febbraio la competizione canora “SPéREMO Festival” che nasce dalla collaborazione fra il giovane collettivo artistico ARTISTIUNITI e Associazione Culturale Open Air Concert con il patrocinio del Comune della Spezia. La rassegna musicale, presentata sabato mattina dall’assessore alla Cultura Paolo Asti e alle politiche giovanili Giulia Giorgi alla presenza degli organizzatori Manuel Apice direttore artistico della manifestazione e Stefano Occhiuzzi produttore esecutivo, si pone come obbiettivo quello di dar visibilità al ricco tessuto underground locale e non, con una proposta musicale continuativa di quattro giorni sul palco del live club dell’Osteria Bacchus, e attraverso il coinvolgimento di quindici giovani progetti artistici, sottoposti al giudizio di una giuria tecnica composta da esperti musicisti locali e addetti al settore culturale e artistico cittadino in un’ottica di confronto e scambio intergenerazionale.

Un Festival fresco, capace di portare alla luce la ricchezza delle nuova proposte artistiche e di riavvicinare alla musica live un pubblico sempre più giovane, incoraggiando lo sviluppo dei progetti ritenuti più convincenti ma assicurando ad ogni artista uno spazio di espressione fondamentale per incentivarne la creatività e la crescita, nella speranza di creare una manifestazione che sappia riproporsi annualmente, confermandosi un appuntamento immancabile per la vita culturale cittadina.

Una produzione ad alto tasso di creatività, nel tentativo di dar vita ad una kermesse che sappia portare sul palco il talento in un vero e proprio festival della città.

La gara si divide in quattro giornate: 3 turni eliminatori (7,8,9) e finale (10). Sono 15 artisti provenienti dalla provincia e non (alcuni artisti da Bologna, altri da Genova, Lodi, Carrara, Pontremoli…) organizzati in 3 turni da cinque artisti. Alla finale accedono i tre vincitori del turno più il secondo miglior piazzamento per somma di voti di Giuria Tecnica, Popolare e Baccanti (la Giuria in sala), per una finale a 4.

Tre i premi:

Il premio SPëREMO, assegnato dalla giuria tecnica consiste in una registrazione di un EP presso BULLS RECORDS di Davide Gallo. Il premio Ferragni, assegnato dalla giuria popolare, consiste nella realizzazione di un videoclip a cura di Giulio Bellettini Videomaker e data da Bacchus e sono resi possibili grazie al contributo dell’assessorato alle politiche giovanili

Infine, il terzo premio è il Premio Baccanti che consiste in una data live da Bacchus.

Advertisements