Parco Sabrina (Pagliari) in vendita? Rita Casagrande scrive al Sindaco.

LA SPEZIA- In merito alla messa in vendita, da parte dell’Amministrazione, del Parco Sabrina di Pagliari, riceviamo e pubblichiamo una lettera di Rita Casagrande (Quartieri del Levante) indirizzata al Sindaco Pierluigi Peracchini.

Gentile Sig.Sindaco,

Davvero devo dire di essere amareggiata da quello che voi decidete alle spalle dei vostri cittadini. L’ultima notizia che mi è giunta all’orecchio è che volete vendere il Parco Sabrina. Lei si rende conto che il parco è stato inaugurato nel 1992 ai tempi del Sindaco Pagano e ha attraversato vicissitudini anche perché dopo una sonante fregatura subita avete rifiutato,per esempio,di concederlo in affitto ad una associazione di Protezione civile dalla quale volevate una cifra enorme solo di luce senza tener conto che loro avrebbero, di contro, provveduto a tutto, a tenerlo pulito a riparare ciò che si doveva senza levarne l’uso ai cittadini a prestare attenzione a chi lo frequentava.

E questo in netto contrasto con quello che mi ha detto, in presenza dell’Assessore Sorrentino, l’Architetto Erario che parlava di far pulire l’ex orto di fronte a casa mia, abbandonato da tempo, per usarlo per ingrandire il parco. In realtà non credo mai a quello che Erario promette ma, cambiata l’Amministrazione mi sono detta forse… parlava di una gara di appalto per la cura del parco, di giochini come quelli del centro Kennedy. Io gli feci presente che la gente nel quartiere lavora (mia figlia è infermiera ed entra alle 7 ogni mattina) che di notte deve dormire e non si può far casino e che il parco è frequentato da bambini per cui niente circoli con slot machine. Come al solito ha garantito, ma si sa le sue garanzie sono da prendere con le molle. In tutti questi anni siamo stati trattati come cittadini di serie non B ma C, trattate meglio gli immigrati di quanto non trattiate i cittadini di Pagliari, ma suppongo che questo rientri nella norma.

Non credo che il quartiere apprezzerà e che prima che si verifichi il fatto qualcosa studieremo e non vi lasceremo più vivere tranquilli. Non credevo di dover scendere in lotta con un Sindaco di una coalizione diversa da quella che c’era, ma se lo dovrò fare lo farò senza dubbio. Credo voi vogliate fare un piacere a chi ha in gestione le casermette ma sarà meglio ci ripensiate.

Distinti saluti

Rita Casagrande

Advertisements