Palio del Golfo, per allenare sarò obbligatoria l’iscrizione all’albo

LA SPEZIA- Si svolgerà il prossimo 3 marzo un corso di formazione per gli allenatori delle Borgate del Palio del Golfo. Questo momento di crescita tecnica si rende necessario considerato lo sviluppo delle tecniche di allenamento e di voga.

«Grazie a un lavoro di oltre due mesi – ha detto il presidente della Lega Canottaggio Jacopo Borniottosiamo riusciti ad assicurarci l’appoggio della Federazione Italiana Canottaggio a Sedile Fisso. Federazione dalla quale le Borgate sono “fuoriuscite” diversi anni fa ma che è l’unica a poterci garantire una formazione professionale di alto livello».

L’accordo ha permesso di avere come relatore Roberto Moscatelli, dirigente federale FICSF e responsabile della formazione degli allenatori della Federazione. «Considerando l’eterogeneità della platea si è deciso di approfondire le basi tecniche degli allenatori che, con passione, seguono gli allenamenti dei nostri equipaggi – ha aggiunto Borniotto -. Partendo dalla tecnica di voga sul remergometro (strumento sempre più importante nella preparazione invernale), passando per gli esercizi in palestra fino ad approdare alla tecnica e alla scienza della voga del ‘sedile fisso’. Il corso avrà la durata di un intero pomeriggio e si svolgerà nell’aula corsi della Uisp. I partecipanti, massimo trenta, devono essere tutti regolarmente tesserati con una delle tredici borgate. Al termine del corso, sarà consegnato un attestato di partecipazione e i nominativi saranno inseriti in un apposito ‘Albo Allenatori’. L’iscrizione all’albo sarà un requisito decisivo, da qui ad un paio di anni al massimo, per poter seguire e allenare un armo del Palio del Golfo, con costanti appuntamenti di aggiornamento. Nonostante l’impegno per organizzare questo appuntamento, atteso e richiesto da ogni Borgata e dallo stesso Comitato delle Borgate, stiamo in parallelo lavorando a un incontro plenario con tutti i vogatori per un momento informativo sull’uso e sull’abuso dei farmaci e sul doping, tappa indispensabile per garantire la salute degli atleti che così tanto si sacrificano per il nostro Palio. Esperienza che si va a sommare al corso BLSD sulla uso del defibrillatore tenuto grazie alla Pubblica Assistenza, due anni fa, per i dirigenti delle Borgate>>.

Advertisements