Aumento della tassa di soggiorno, interviene Confcommercio

LA SPEZIA- Apprendiamo dalla stampa che il Comune della Spezia avrebbe stabilito un aumento del 100% dell’imposta di soggiorno, portando la tassa a 3 euro a persona per i primi cinque giorni di permanenza.
Confcommercio Imprese per l’Italia La Spezia esprime a riguardo la propria preoccupazione, sia per quanto concerne la volontà di aumentare le tariffe, al momento senza aver annunciato una differenziazione a seconda della tipologia di struttura, sia per le tempistiche con cui questa imposta possa essere applicata.
Apprezziamo il fatto che gli introiti vengano utilizzati per scopi turistici e per la promozione del territorio, così come prevede la legge regionale, ma auspichiamo quanto prima l’apertura di un tavolo di confronto, all’interno del quale poter trovare un accordo che non vada a penalizzare le strutture e il turismo.

Advertisements