Capodanno a Spezia, musica nei dehor fino alle 3 e niente giochi pirici in centro

LA SPEZIA- Come è tradizione ormai da diversi anni, anche nella nostra città si aspetterà il 2018 in Piazza.

In data 23 dicembre il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini ha firmato  l’ordinanza che autorizza tutti i titolari dei pubblici esercizi cittadini a fare musica nei dehor fino alle 3 del 1 gennaio 2018. In particolare, il provvedimento consente di organizzare eventi musicali senza ballo, in deroga ai limiti di rumorosità vigenti, nelle aree esterne ai locali, a partire dalle ore 17.00 del 31 dicembre 2017, senza necessità di presentare specifiche domande di autorizzazione agli uffici.
Il tutto a condizione che:
– le apparecchiature elettroniche ed elettroacustiche siano dotate di relativa certificazione tecnica e siano conformi alla normativa CEI;
– non vengano allestite strutture soggette a collaudo da parte della Commissione Comunale di vigilanza;
– non venga superato il limite massimo di 70 decibel dall’edificio più esposto.
Entro le 3.00 del 1 gennaio dovrà cessare ogni utilizzo dei dehor esterni ai pubblici esercizi.

Peracchini ha anche firmato un’ordinanza anti-botti.
Dalle ore 20 del 31 dicembre fino alle ore 3 del 1 gennaio in piazza Verdi, nell’area compresa tra via XX Settembre e via Tommaseo, e piazza Cavour, nell’area compresa tra via Rosselli e via dei Mille, è fatto divieto di accensione e sparo di articoli pirotecnici di qualsiasi classe e specie compresi i giochi pirici di libera vendita. “In questi giorni mi sono pervenute molte sollecitazioni, anche attraverso lettere pubbliche, riguardo l’utilizzo di petardi e fuochi d’artificio – ha dichiarato Peracchini Senza voler impedire il divertimento durante i festeggiamenti di Capodanno, abbiamo deciso di vietarne l’uso nell’area di Piazza Verdi e Piazza Cavour. Abbiamo il dovere di tutelare non solo l’incolumità delle persone che intendono partecipare agli eventi cittadini e il patrimonio pubblico ma anche applicare regole generali di buon senso nel rispetto di animali, bambini, anziani e malati. ll mio augurio – conclude il Sindaco – è che tutta la cittadinanza possa festeggiare l’arrivo del 2018 divertendosi in sicurezza”. Inoltre è fatto divieto dalle ore 1 del 1 gennaio fino alle ore 3 dello stesso giorno di detenere a qualsiasi titolo, nelle stesse aree in cui è fatto divieto di uso di fuochi pirotecnici, contenitori di vetro e lattine di qualsiasi tipologia.

Cosa c’è a Capodanno
Il Teatro Civico della Spezia partirà con il tradizionale “Concerto di fine anno”. Dalle 20.30 l’orchestra Filarmonica di Lucca, diretta da Andrea Colombini e con solisti Francesca Maionchi, Simone Frediani, Bianca Barsanti e Simone Mugnaini oltre ai Valzer Viennesi eseguirà le più belle colonne sonore dei film e brani d’opera della tradizione italiana.

La musica open air invece inizierà alle 22,30 in piazza Verdi col gruppo musicale italiano Despesa che presenterà il nuovo singolo. Si proseguirà con un eclettico dj set della star della serate musicali spezzine Manu Bi che ci condurrà al momento forse più atteso: l’esibizione dei Planet Funk. La band di fama internazionale di origine spezzina, costituita da Alex Neri e Marco Baroni, suonerà infatti in Piazza Verdi. Un concerto attesissimo ma anche fortemente voluto dal gruppo stesso tanto che uno dei suoi componenti sul proprio profilo Facebook ha scritto “Quest’anno a capodanno sto a casa, o meglio, vicino a casa! Finalmente…“. Sarà dunque la raffinata musica elettronica dei Planet Funk ad accompagnare gli spezzini dentro il 2018! Chiuderà la serata in piazza Verdi il dj Set di King Joshua che farà ballare tutti con la sua musica che spazia dall’House classica alla Tech House passando per grandi classici rivisitati e corretti con il suo inconfondibile sound.

Atmosfere Folk e Rock invece in Piazza Cavour. Sarà lo spezzino Riccardo Borghetti con lo spettacolo dal titolo “Canzoni d’autore” che dalle 22 con la sua band e la sua musica farà ballare e cantare il pubblico presente.

Advertisements