Soddisfazione di Gianfranco Bianchi per i sette milioni destinati alla Via dell’Amore

LA SPEZIA- È di ieri la notizia dell’ottenimento da parte di Regione Liguria di sette milioni di euro per la Via dell’Amore, la passeggiata di 800 metri che collega Riomaggiore a Manarola, chiusa dal 2012 quando una frana, a seguito del dissesto idrogeologico, la rese inagibile. Grazie a queste risorse aggiuntive, che rientrano nell’ambito del complesso dei fondi Fsc destinati alla Liguria, potranno essere realizzati tutti gli interventi per la messa in sicurezza complessiva del versante. L’obiettivo è quello di avviare la progettazione entro il 2018, avviare i lavori entro il 2019 così da traguardare il recupero dell’intero percorso e la riapertura della Via dell’Amore entro la primavera del 2021.

«Siamo ben consapevoli dei tempi tecnici necessari alla riapertura – ha detto Gianfranco Bianchi, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia -. Ma il poter contare su questo stanziamento ci permette intanto di ripartire e di riavere delle certezze che da troppo tempo mancavano. È fondamentale, per incentivare gli investimenti, anche solo aver ricreato un’attesa e sapere che finalmente c’è una data entro la quale è prevista la fine dei lavori. Quella che è arrivata è davvero una bella notizia. Siamo contenti che Regione Liguria abbia preso a cuore questa problematica. La Via dell’Amore è importante per lo sviluppo del turismo, non solo delle Cinque Terre, ma di tutta la Provincia», ha concluso.

Advertisements