Paolo Bracco, il ricordo di Serena Spinato

La Spezia – Con Paolo Bracco abbiamo dolorosamente perso un caro e prezioso amico, non solo degli “ambientalisti”, ma dell’intera città di Spezia.
Grazie alla sua fertile intelligenza, alla profonda attitudine scientifica e al carattere aperto e generoso, ha aiutato molti di noi, coinvolti in comitati o associazioni di difesa dell’ambiente, a crescere e acquisire più adeguati strumenti di analisi e di lavoro. Abbiamo così visto all’opera, in Paolo, un potente spirito critico, ma sempre illuminato e equilibrato dalla razionalità e dalla profonda esigenza di giustizia, specie nei confronti del mondo naturale, così spesso danneggiato dagli umani e incapace di salvarsi, senza adeguata difesa.
Con queste premesse abbiamo con lui condiviso, ad esempio, l’impegno in difesa di Scalinata Cernaia e del Verde Urbano, di quegli alberi in città che si sono salvati grazie alle sue segnalazioni e conseguenti rapide azioni a tutela! Con eguale passione abbiamo condiviso con lui, la moglie Paola e tanti altri volontari, la “rivisitazione “ accurata e critica dell’Isola Palmaria, che ci ha portato a riconoscere come il suo esser (parte di un) Parco Naturale protetto, sia il valore primo da difendere ed evidenziare, contro ogni possibile speculazione.
Da questa fertile mente è nata anche l’”Associazione Campiglia”, creatura prediletta, che attraverso il generoso e assiduo impegno, dimostra nei fatti come un gruppo di volontari, purché motivati da forti istanze ideali, possa operare un miracolo: trasformare parti del paesaggio caotico delle terre incolte, in piane ben curate (proprio com’era usuale una volta) che stagionalmente producono fiori di zafferano o frutti rari trasformabili in conserve, in tal modo incrementando una possibile economia locale e soprattutto restituendo quell’ambiente alla sua vocazione di bellezza: un esempio da imitare!

Perciò un sincero grazie a Paolo, e alla sua famiglia, per tutto quello che di Buono ci ha mostrato o suggerito: ci mancherà molto, ma speriamo di saperne fare tesoro!

Serena Spinato

Advertisements