Fivizzano, inaugurata la variante di Santa Chiara a Gassano

 

FIVIZZANO– Riceviamo e pubblichiamo dal Sindaco di Fivizzano, Cav. Uff. Paolo Grassi.

Giornata di festa quelle di ieri in occasione dell’apertura della variante di Santa Chiara a Gassano. Dopo l’inaugurazione mi preme chiarire alcuni aspetti che i cittadini devono sapere rispetto a quanto è stato detto in questi giorni.

Inizio lavori consegna parziale il 31 ottobre 2007

Costi dell’opera:

 – 19.799.433 euro di lavori effettuati ai quali vanno a sommarsi i costi di progettazione, iva ed espropri per arrivare al costo complessivo di 27.000.000

– Lunghezza della variante: 2110 metri di cui 3 viadotti, il viadotto cartiera di 84 metri, il viadotto di Gassano di 251 metri e il viadotto di Gragnola di 393 metri.

– Galleria “colle del pino” di 174 metri

– Rilevato o trincea 1208 metri

Benefici:

·         beneficio fondamentale della sicurezza stradale

·         realizzazione del nuovo sottopasso ferroviario in zona cartiera San Lorenzo. Questo ha permesso di superare le vecchie difficoltà che si verificavano soprattutto con i mezzi pesanti che spesso rimanevano bloccati nell’ inadeguato e vecchio sottopasso garantendo la continuità lavorativa e il rafforzamento degli investimenti.

·         Emergenza sanitaria: con la realizzazione dell’opera avremo un passaggio a livello in meno ed eliminato i possibili ritardi nei soccorsi dovuti ai rischio code e blocchi nella strettoia di Santa Chiara spesso causati dal traffico pesante, garantendo un tempo di intervento agli operatori sanitari nettamente inferiore in caso di intervento.

·         La costruzione di questa variante in sponda sinistra dell’Aulella crea le condizioni affinché oggi con 3,5 milioni di euro si possa arrivare alla variante di Gragnola (zona cimitero).

·         A distanza di un solo giorno dall’apertura sono arrivati moltissimi apprezzamenti sia in termini di sicurezza, di tempo, di risparmi anche per le imprese (si parla da 3 a 5 litri di gasolio in meno necessari ai mezzi pesanti per percorrere la tratta) e di riduzione delle emissione di co2.

·         L’impegno dell’amministrazione comunale è quello che con l’approvazione del bilancio di previsione a febbraio di dare l’incarico per l’approvazione del progetto esecutivo della variante di collegamento con Gragnola. Nella conferenza dei servizi che si è svolta a novembre a Massa è stato approvato il tracciato dagli enti preposti.

·         Un’opera storica non solo per il Comune di Fivizzano ma per la Lunigiana e l’alta Garfagnana essendo uno degli ultimi investimenti più rilevanti in tutta la provincia di massa carrara. Un’opera desiderata e voluta con forza dalla popolazione della valle del lucido, un passo importante per arrivare al completamento.

·         Il Sindaco ringrazia tutti gli amministratori che si sono succeduti negli ultimi 30 anni Sindaci, assessori comunali, provinciali, regionali a partire dai primi protocolli di intesa degli anni 80 perché ognuno ha contribuito con idee e progettazioni alla realizzazione dell’opera.

Il Sindaco del Comune di Fivizzano Cav. Uff. Paolo Grassi

Advertisements