Lavoratori Ecolandia Vernazza: “Situazione gravissima, intervenga il Sindaco Resasco”

VERNAZZA-La FP CGIL denuncia la gravissima situazione di due lavoratori della ditta Ecolandia s.r.l. di Catania che operano nel Comune di Vernazza come addetti allo spezzamento nei paesi di Vernazza e Corniglia.” Così Gianni Cargiolli e Roberto Palomba, FP Cgil, che continuano: “Questi lavoratori non ricevono lo stipendio da ben 7 mesi; inoltre, ad aggravare la situazione è lo stato di abbandono organizzativo in cui versano. Da tempo non vengono dotati del necessario materiale per svolgere il loro compito (sacchetti , scope, benzina e motocarro). Così, i lavoratori hanno sopperito autogestendosi con l’aiuto del comune.”

Continuano i due dirigenti sindacali: “In questi giorni, come se non bastasse, sono stati minacciati dai Responsabili della Ditta di essere trasferiti, colpevoli di essersi lamentati della loro situazione con la CGIL. Già nel 2016 eravamo intervenuti legalmente formalizzando gli atti ingiuntivi necessari per la corresponsione degli stipendi arretrati. Per il 2017 abbiamo chiesto, alla luce delle nuove normative, al Comune di Vernazza il pagamento diretto degli stipendi dovuti agli operatori di Ecolandia.

Concludono Cargiolli e Palomba: “Auspichiamo che il Sindaco Vincenzo Resasco si faccia garante, avvii al più presto le procedure di pagamento degli stipendi arretrati e verifichi se sussistono ancora le condizioni per mantenere i rapporti di lavoro con la ditta Ecolandia. Come CGIL dichiariamo sin da subito, qualora non si proceda celermente al pagamento degli stipendi arretrati, terminato il periodo di franchigia obbligatorio, lo sciopero dei lavoratori.”

Advertisements
Annunci
Annunci