La Canottieri Velocior dice NO al Bullismo

LA SPEZIA– Società Canottieri Velocior 1883” e Special Olympics Italia insieme per dire NO! al dilagante fenomeno del bullismo.

E’ questo lo spirito che ha promosso la sesta edizione del “Remy Christmas”, evento di indoor rowing che si è svolto sabato 16 dicembre scorso, organizzato dalla Canottieri Firenze sotto al Loggiato degli Uffizi. Patrocinato dalla Federazione Italiana Canottaggio in collaborazione con il Comune di Firenze e della Galleria degli Uffizi, che hanno concesso gli spazi gratuitamente. “Remy Christmas” è stata ancora una volta l’occasione per tutte le Società partecipanti, Canottieri Tevereremo, Circolo Canottieri Lazio, Canottieri Irno, La Missione Sportiva Sarzana, Canottieti San Miniato, Sportlandia Livorno, Canottieri Chiusi, Canottieri Armida Torino e la Canottieri Firenze per il consueto scambio di Auguri nel cuore della culla del Rinascimento oltre un centinaio di Atleti Speciali.

A dare maggior rilevanza a “Remy Christmas”, la presenza di ben 60 Cadetti provenienti dalle società remiere della Toscana, impegnati a Firenze in un raduno regionale e coinvolti nella manifestazione per dare più forza al messaggio di Sport unificato ed inclusivo, concluse le loro gare di Indoor Rowing sulla distanza di 1500 metri i cadetti hanno formato le staffette unificate con gli Atleti Speciali.

Per la Società Canottieri Firenze gli Atleti seguiti dal Tecnico Francesco Bernul hanno aderito numerosi: Andrea Ciancio, Luca Sommovigo, Luca Tedeschi, Fabio Battolla, Daniele Giacomazzi, Francesco Nieri, Michele Fedi, Matteo Figlioli, Virginia Dalcielo, Federico Granato, Gloria Cattani, Aurora Maggiani, Mara e Marisa Carrozzo, ad accompagnare la delegazione spezzina del Presidente Domenico Rollo era presente Paola Bartoli e tantissimi famigliari che hanno voluto condividere questa giornata con i ragazzi con all’insegna del turismo visitando al mattino la città fiorentina tutta addobbata con i colori natalizi.

Ancora una dimostrazione concreta che lo sport è unione – afferma il Coordinatore Nazionale Canottaggio UISP Pino Cocco al seguito della Canottieri Velocior – Una occasione per fare amicizia e integrazione, per questo Società Canottieri “Firenze”, Special Olympics Italia Canottaggio e UISP Canottaggio il Comune di Firenze insieme uniti a Firenze con un unico obiettivo: dire NO AL BULLISMO e per trascorrere un pomeriggio insieme – e conclude complimenti per la Società Canottieri Firenze per l’organizzazione ed in particolare a Pietro Agosta e Giulia Magnatta che hanno curato un ogni particolare sia l’aspetto sportivo che per il messaggio Sociale che hanno voluto diffondere ed a tutti i numerosi volontari ed ai giovani Cadetti che si sono messi in gioco con noi.

Advertisements
Annunci
Annunci