Contenzioso Marina Militare e aziende settori pulizie e ristorazione, De Paoli (Lega): Regione approverà ordine del giorno per tutelare lavoratori

LA SPEZIA– “Lavoratori dell’Arsenale della Spezia uniche vere, attuali vittime del contenzioso da due milioni di euro fra Marina Militare (Maricommi) ed aziende impiegate nei settori della ristorazione e delle pulizie. Sono soddisfatto dell’impegno assunto dalla Giunta Toti, che oggi ha trasformato la mia interrogazione, presentata lo scorso 28 novembre in Regione, in un più efficace ordine del giorno nell’esclusivo interesse dei lavoratori. Il documento sarà votato al più presto dal Consiglio regionale. In tal modo, la maggioranza di centrodestra avrà il mandato per intervenire in qualche modo sulla complicata situazione al fine di tutelare i nostri concittadini. Se infatti la Marina Militare non provvederà a dare risposte adeguate, nelle prossime settimane le aziende potrebbero essere costrette a sospendere i pagamenti dei 450 dipendenti con conseguenze sia in termini di servizi forniti all’interno dell’Arsenale, sia di posti di lavoro su cui contano tante famiglie dello spezzino”.

Giovanni De Paoli, consigliere regionale Lega Nord Liguria

Advertisements