“Loving Vincent”, ultima replica al cinema

LA SPEZIA- Si sapeva che Loving Vincent avrebbe avuto un grande successo. Quello che nessuno immaginava, è che sarebbe stato così emotivamente coinvolgente da lasciare tutti incantati e senza parole. Tutto ciò non è solo dovuto alla grande potenza di immagine del film, all’idea che prima della morte di Van Gogh tutto il mondo fosse bianco e nero e così convenzionale.  Per poi riempirsi di significato, tramite i tipici tratti e colori dopo la sua morte. Tutto raccontato grazie a un escamotage epistolare, dal punto di vista di un giovane, figlio del postino, amico di Vincent. La storia è riuscita a coinvolgere chiunque abbia avuto anche solo la minima curiosità di andare al cinema durante quei tre giorni.

Loving Vincent è senz’altro un film di una potenza mediatica immensa. Pieno di richiami all’arte e citazioni. La regia è stata studiata per essere la riproduzione video di un quadro. Dorota Kobiela & Hugh Welchman, registi del film, hanno intrapreso questa avventura, chiedendo l’ausilio di 125 artisti per comporre un lungometraggio interamente realizzato su tela. La profondità e il calore che questo metodo hanno portato al prodotto finale, non ha eguali. A tratti sembra di vedere un vecchio film di animazione su pellicola, per poi trovarsi totalmente immersi tra le onde di colore tipiche del tratto del maestro del post-impressionismo.

Dopo essersi aggiudicato il Premio del Pubblico all’ultimo Festival d’Annecy, tutti quelli che, per un motivo o per l’altro, non hanno potuto vedere si sono rammaricati. Fortunatamente, un’ultima replica è stata messa in programma per questo Dicembre. Ci si aspetta un’affluenza considerevole. Il mondo dell’arte spera che Loving Vincent possa essere d’aiuto a tutti coloro che vorrebbero iniziare a interessarsi maggiormente all’arte. 

Appuntamento lunedì 18 al cinema “Il Nuovo”, alle 16:30 e alle 18.

Advertisements