Viaggio nella fibromialgia, seconda parte. La cannabis terapeutica

LA SPEZIA- Prosegue il nostro viaggio nella fibromialgia. Dopo aver descritto la malattia (Viaggio nella fibromialgia: la malattia che c’è, ma non si vede,), parleremo oggi di una cura per affrontare i sintomi: la cannabis terapeutica.

Come Gianna Taverna ci ha detto nell’intervista, dalla fibromialgia non si guarisce: esistono solo delle cure per tenerne sotto i controllo i sintomi (cure basate prevalentemente sul controllo del dolore) e una di queste è, appunto la cannabis. “La prescrivono a Sarzana, al Centro di Terapia del dolore” dice Gianna “il medico fa la ricetta e poi la ritiriamo alla farmacia dell’Ospedale spezzino“. “La aspiro, come una sigaretta elettronica, è un buon metodo per assimilarne tutti i principi. In alternativa è possibile fare un decotto, ma va preso col latte e la fibromialgia si accompagna all’intolleranza al lattosio” continua Gianna.

All’inizio ne danno una quantità minima, che poi può aumentare – o diminuire- di volta in volta. La prendo una volta al mese e la aspiro ogni giorno“.
Funziona? “Sì, sento molto meno i dolori. La prendo da maggio, la quantità è quasi raddoppiata e ne sto traendo molti benefici”.
Ci sono le scorte? “Per ora sì, qui in Liguria non c’è. In altre regioni, però, ci sono dei problemi. La cannabis viene dall’Olanda e il rischio che finiscano le scorte purtroppo c’è”.
Il servizio potrebbe essere migliorato? “Sì, perché qui non sono disponibili gli oli che potrebbero migliorarne le prestazioni. Ho guardato, in rete, ma i prezzi sono molto alti (oltre i 100 euro), per cui siamo costretti a farne a meno”.*

*Per l’uso di olio di cannabis: www.farmagalenica.it

In Liguria la cannabis è a carico del Servizio Sanitario Regionale, per cui è gratuita; in altre Regioni, invece, è a carico del paziente, ma a breve potrebbe passare a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

Oltre alla fibromialgia, si possono trattare con la cannabis numerose altre malattie: tra le altre, la sclerosi multipla,i tumori (perché agisce sul dolore) e l’epilessia. Agisce come stimolante dell’appetito, come antidolorifico, migliorativo dell’umore, antinfiammatorio e antistress.

Per saperne di più: www.cannabis-terapeutica.com/it

 

Advertisements
Annunci
Annunci