La speranza di poter realizzare una città più decorosa nell’urbano e più sicura; ma anche costruire le condizioni per lo sviluppo, il lavoro e la salvaguardia ambientale

LA SPEZIA- Già da pochi mesi alcune iniziative della nuova Giunta pare diano un segnale positivo sul decoro urbano,sulla sicurezza e sui servizi. Per questa città nei prossimi mesi si tratta di affrontare ora le questioni  fondamentali per il suo futuro,quelle che forse contribuiranno a dare una speranza di autonomia e di costruzione della vita dei nostri  giovani.
Si parla infatti di decidere quale contributo e quali scelte fare per la destinazione d’uso del territorio,quali saranno i progetti per lo sviluppo,il lavoro e la salvaguardie ambientale ovvero, cosa deciderà la nuova Giunta Comunale sul piano urbanistico comunale e come tale PUC verrà integrato in sintonia col Piano Regolatore Portuale visto e considerato che la nostra è una città di mare.

Queste scelte devono essere largamente condivise e quindi occorre la partecipazione dei cittadini che deve essere un valore aggiunto e non un finto ascolto come avvenuto sino ad ora dove i cittadini sono rimasti inascoltati dalla vecchia Giunta comunale.

Ecco il motivo per cui restiamo in attesa che questi confronti e questa collaborazione vengano messi in essere per collaborare alla scelta migliore che non sia schiava di pregiudizi ideologici che potrebbero alterare queste scelte fondamentali.

(Franco Arbasetti e Rita Casagrande, Quartieri del Levante)

Advertisements
Annunci
Annunci