“Impossibili ma non troppo”: il libro presentato venerdì 17 novembre a Lerici in Sala del Consiglio

LERICI – “Sai bene che le favole sono l’unica verità della vita”, diceva lo scrittore Antoine de Saint-Exupéry. Un pensiero riportato tra le prime pagine del libro “Impossibili ma non troppo”, di Federica Storace e Anna Maria Frison, di cui riassume bene lo spirito. Una raccolta di storie, scritte a quattro mani, nate da una realtà di profondo amore costellato dai numerosi ostacoli che la vita, inevitabilmente, pota con sé, diversi per ciascuno ma poi non così tanto.

Il libro sarà presentato venerdì 17 novembre, ore 17, nella Sala del Consiglio del Comune di Lerici, alla presenza delle autrici.

˂Siamo lieti di ospitare la presentazione di questo libro, che raccoglie favole dedicate ai bambini ma anche racconti rivolti ad adulti, rielaborazione di storie reali portatrici di messaggi profondi – commenta Laura Toracca, assessore al Sistema bibliotecario -. L’incontro rappresenta il primo di un ciclo di incontri d’autore, che proseguirà per tutto il prossimo anno, di cui siamo molto soddisfatti. Sarà una rassegna di qualità, ricca di interessanti appuntamenti capaci di risvegliare l’amore per la lettura e per il libro, in tutte le su forme˃.

In ogni racconto in cui si intrecciano i cuori e le mani delle due autrici, il lettore è coinvolto in un’avventura, sempre nuova e affascinante, dai risvolti spesso imprevedibili. E ciò che a prima vista può sembrare impossibile si trasforma in realtà. Impossibile e possibile: le due facce della stessa medaglia illuminata dalla luce della speranza, due realtà indissolubilmente unite e complementari che danno il sapore della vita vera a chi le sa vedere. Storie “impossibili ma non troppo” che continuano anche  quando sembra di essere arrivati alla fine. Perché ogni fine, in realtà, coincide con un nuovo inizio.

I lettori che lo desiderano potranno inoltre inventare, per ogni storia letta o per quelle che hanno più apprezzato, un altro finale, nuovo, diverso. Oppure, raccontare la loro “storia impossibile ma vera” che hanno vissuto, dove il cuore ha superato la fantasia, e inviarla all’indirizzo email: impossibilimanontroppo@gmail.com

Ne scaturirà un sequel del libro presentato, che accoglierà le migliori storie nate dalla fantasia dei lettori per condividere quell’affascinante, e mai concluso, percorso che è la vita, con tutte le sue vicende possibili e impossibili.

Advertisements
Annunci
Annunci