Maltrattamenti pazienti. Sindacati: “I vertici della ASL chiariscano la situazione”

LA SPEZIA- “Le denunce del Tribunale del Malato sono di estrema gravità. I vertici ASL verifichino le situazioni e diano risposte, ma non si getti discredito sui lavoratori dell’Ospedale” Così Lara Ghiglione, CGIL, Paola Costamagna, CISL, Nadia Maggiani, UIL, Luciana Tartarelli, FIALS, Carla Mastrantonio, Spi Cgil, Antonio Montani, Fnp Cisl e Marcello Notari, Uilpensionati Uil intervengono sui presunti maltrattamenti riportati dalla stampa, e continuano: “Come Sindacati ci siamo sempre impegnati affinché nelle strutture ospedaliere il trattamento verso i pazienti sia improntato alla massima professionalità e umanità, specialmente nei confronti delle categorie più deboli, come anziani e bambini. Se i casi riportati sono davvero avvenuti, e per verificarlo attendiamo le indagini delle autorità competenti, vanno perseguiti con la massima durezza, individuando i singoli responsabili. I lavoratori dell’ospedale eseguono i loro incarichi con abnegazione e sacrificio, sottoposti a turni massacranti e a carichi di lavoro eccessivi. Sono donne e uomini mossi da autentica passione per il proprio lavoro, generosi e animati da spirito umanitario, e non saranno poche mele marce a offuscare questa realtà che è ogni giorno sotto gli occhi di tutti. Ai vertici di Asl chiediamo di intervenire subito per verificare le situazioni denunciate e un incontro urgente con i sindacati.”

Advertisements
Annunci
Annunci