Il sogno di Nikki Costa,da Gragnola a Sanremo

Dal 24 al 26 Novembre a Sanremo, i finalisti di”Area Sanremo” scelti dalla commissione di valutazione presieduta dal giornalista Massimo Cotto, che nelle scorse settimane ha ascoltato oltre 800 partecipanti, e che era composta da Stefano Senardi, direttore artistico di Area Sanremo; Maurizio Caridi, presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo; Antonio Vandoni, direttore artistico di Radio Italia e Maurilio Giordana, animatore radiofonico,sapranno se potranno proseguire il percorso che permette di realizzare il sogno di calcare il palco dell’Ariston durante il Festival nella sezione giovani.
Sono 9 gli artisti toscani che adesso dovranno mettercela tutta,tra questi Nikky Costa da Gragnola in provincia di Massa Carrara.

Il venticinquenne, nato con un’infezione congenita da citomegalovirus,ha vissuto una vita da subito in salita e la grande passione per la musica oltre a quella per i treni, gli è stata sicuramente di grande aiuto.
E’ un fans sia di Max Pezzali che dei Nomadi, al suo paese è molto conosciuto anche perchè è un volontario della pubblica assistenza Valle del Lucido di Monzone.

La sua voce come commenta chiuque lo ascolti emoziona ed arriva dritta al cuore e per questa sua nuova esperienza ha deciso di portare un brano inedito con un testo molto attuale ed altrettanto impegnativo, preparato dalla sua vocal coach Sabrina Ceccarelli e dal Project Manager Vincent Masini dell’associazione Musicamia di Lido di Camaiore(LU).

“Sono stati 3 giorni veramente belli all’insegna della buona musica e dell’apprendimento – racconta Nikki nel proprio profilo facebook subito dopo la fase di semifinale- un percorso di crescita di maturazione ma non solo, sono stati tre giorni in buona compagnia con ottime persone i miei amici Martina,Debora, Chiara Nikita, Camilla, Alessia e ovviamente loro due, Vincent e Sabrina. Giornate suggestive fatte di lezioni bellissime con artisti di alto livello con i discografici della Warner Music Italia, della Sony e della Carosello e sono inoltre contento della mia esibizione fatta alle audizioni. Ringrazio i miei genitori che da sempre mi sostengono in questa mia passione. Spero di rappresentare bene tutti i miei concittadini di Gragnola alla finale.”

Nikki Costa non è nuovo ad eventi di un certo livello, infatti già nel 2015 era stato selezionato e scoperto proprio da Vincent Masini per il Festival di Castrocaro arrivando fino alle semifinali per due anni consecutivi con molti consensi da parte degli addetti ai lavori.

“Di Nikki notai sin da subito quel modo di trasmettere attraverso la propria voce che non poteva passare inosservato-dichiara Vincent Masini-ricordo in particolare una sua esibizione durante una selezione dove sia io che il resto della commissione ci siamo ritrovati con le lacrime agli occhi. Questa è la sua voce anche se tecnicamente da migliorare, inoltre possiede una qualità importantissima: sa farsi volere bene dal resto gruppo sia concorrenti che compagni ed amici,cosa essenziale sia nella musica come nello sport dove non deve vincere il singolo ma la squadra.Credo – prosegue Masini-che questa sia una delle caratteristiche delle persone che hanno un qualcosa in più. Ed è proprio in occasioni come queste che i ragazzi stanno insieme per frequentare i giorni di accademia con la possibilità di vedere nascere delle vere e proprie collaborazioni artistiche come sarà proprio in questa occasione per Nikki per il brano da presentare a Sanremo con il cantautore Giulio Wilson,anche lui finalista.”

Adesso non resta da aspettare di vedere che cosa preparerà Nikki per questa finale dove al termine il giudizio passerà alla commissione Rai e al direttore artistico Claudio Baglioni, che sceglierà, tra gli otto vincitori, i 2 cantanti che hanno diritto di accedere direttamente alla sezione Giovani del Festival.
Il tutto avverrà nel corso della trasmissione “Sarà Sanremo”, in diretta il 15 dicembre su Raiuno.

Advertisements
Annunci
Annunci