Good food, il corto scritto da Alessandro e Paolo Logli, alla Festa del Cinema di Roma

ROMA – Lunedì 30 ottobre, dalle ore 18.45 alle ore 21.00, Gianluca Mech presenta in anteprima assoluta alla Festa del Cinema di Roma il cortometraggio Good food, che celebra la Dieta Mediterranea, modello nutrizionale riconosciuto dall’UNESCO come “Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità” nel 2006. Diretto da Dario Acocella, prodotto dalla Morol e scritto da Alessandro Logli e Paolo Logli, Good food intende sensibilizzare riguardo ai rischi per la salute derivanti da uno stile alimentare non corretto.

Scrivere riguardo a un tema così importante e che riguarda tutti come l’alimentazione, non è semplice – racconta Alessandro Logli – perché si corre sempre il rischio di cadere nel didascalico, nel voler dare esplicitamente un messaggio allo spettatore, piuttosto che intrattenerlo. Il rischio è stato scongiurato soprattutto dalla bravura di Giorgio e Justine, che hanno reso le informazioni presenti in sceneggiatura – derivate dalle ricerche mie e di Paolo – un dialogo davvero molto interessante. Al resto ci pensa la scanzonatezza di Salvatore, Anna Lisa e Raffaele, che interpretano una famiglia napoletana e strappano più di una risata. Il risultato è un ibrido tra la commedia e lo spot sociale che crediamo riuscito e speriamo porti la gente a riflettere di più su ciò che mangia.”

In Italia l’obesità colpisce oltre 6 milioni di persone e il nostro Paese è ai primi posti in Europa in questa preoccupante statistica: il 21% dei bambini sono in sovrappeso, il 9% obeso. L’obesità è causa di diverse patologie rilevanti: l’80% dei casi di diabete di tipo 2, del 35% delle cardiopatie ischemiche e del 55% delle malattie ipertensive tra gli adulti.

Il cortometraggio, realizzato in occasione dell’anniversario dei 50 anni dalla pubblicazione del rivoluzionario studio Seven Countries Study di Ancel Keys sul valore della Dieta Mediterranea, vede protagonisti: Salvatore Esposito, Justine Mattera e Giorgio Colangeli.

Susan (Justine Mattera) è una ricercatrice statunitense che sta scrivendo un articolo per un’importante rivista scientifica sulla storia del biologo e fisiologo statunitense. Per via dei suoi studi Keys è vissuto in Cilento, dunque Susan si reca in Campania per intervistare il nutrizionista italiano Vanni Proietti (Giorgio Colangeli), che le fornirà materiale prezioso per l’articolo. I due studiosi si incontrano in un locale nel quale si sta svolgendo un casting di aspiranti youtuber. Tra loro c’è Ciro, un ragazzino sovrappeso, accompagnato da suo zio Sasà (Salvatore Esposito). Mentre al tavolo poco distante si discute di Dieta Mediterranea e del mangiar bene, i due mostrano di avere uno stile alimentare che di sano ha ben poco.

.

 

Advertisements
Annunci
Annunci