Mdp Santo Stefano Magra: “Ponte S. Stefano-Ceparana: diteci a che serve e chi paga!”

SANTO STEFANO MAGRA- Questa è la domanda che facciamo alla Regione Liguria e a quella parte del Partito Democratico che ha raccolto le firme per la realizzazione di questo ponte “che i cittadini di S. Stefano aspettavano da quarant’anni” come affermato il 23 Ottobre 2014 dall’allora assessore Regionale alle infrastrutture durante la presentazione del progetto nella sala Consiliare del nostro comune. Noi cittadini vogliamo vedere lo studio sui flussi del traffico, pre e post realizzazione, che ha portato a questa decisione per capire, numeri alla mano, i benefici che la costruzione dell’opera da 10 milioni di Euro porterà al nostro territorio. Abbiamo anche il diritto di capire chi dovrà accollarsi tutte le spese accessorie di adeguamento della viabilità esistente (i 10 milioni servono solo per il ponte!) derivanti dall’aumento del traffico sulla rete viaria comunale. I cittadini Santostefanesi? Fino a che non avremo risposte e documenti che dimostrino la convenienza per il nostro territorio o che venga presentato un progetto complessivo (finanziato) di modifica della viabilità che risolva il problema del traffico su TUTTO il comune ribadiamo, quindi, il nostro NO AL PONTE come facciamo già dal 23 ottobre 2014. Questo è dovuto ai cittadini di Santo Stefano Magra soffocati dall’inquinamento da traffico e non altra cementificazione e sfruttamento inutile del suolo! In questa lotta speriamo di avere al nostro fianco l’Amministrazione Comunale e chiediamo a tutte le persone che si riconoscono nel nostro NO di mobilitarsi. Per nostra parte, insieme a tutti quei soggetti che decideranno di condividere questo percorso, attueremo azioni di informazione, di raccolta firme contro la realizzazione del Ponte proponendo, al contempo, alternative che consentano una soluzione definitiva al problema del traffico nel nostro comune.

Articolo 1 MDP – Santo Stefano Magra

Advertisements
Annunci
Annunci