Collettivo “Alternativa di Sinistra – Cambiamo Santo Stefano”: bretella Santo Stefano-Ceparana, siamo contrari

SANTO STEFANO MAGRA- Apprendiamo dalla stampa locale la notizia dell’approvazione, da parte della giunta regionale, alla modifica di attuazione del piano del Parco Montemarcello Magra Vara che, di conseguenza, consentirà la realizzazione del ponte di collegamento, dal raccordo autostradale alla sponda destra del fiume Magra.

Ribadiamo la nostra ferma contrarietà alla realizzazione della bretella, con ponte sul fiume tra Santo Stefano e Ceparana, progetto che riteniamo di impatto devastante per il nostro territorio che già tanto ha dato, sacrificando meravigliose parti di se in nome di un presunto sviluppo economico per la nostra Provincia nell’area retroportuale (abbiamo i container che ci bussano alla porta di casa); nonché inutile per i santostefanesi, in quanto renderebbe ancor più trafficata via Togliatti per poi proseguire con un ponte sul fiume passando quindi in zone agricole e distruggendo definitivamente quella che qui a Santo Stefano chiamiamo “La Macchia”, senza dare beneficio alcuno allo smaltimento del traffico che finirebbe per “circondarci”. Sistemiamo, potenziamo e sfruttiamo l’esistente senza consumare inutilmente territorio, questa dovrebbe essere la parola d’ordine nel trovare soluzioni per alleggerire il traffico.

Adesso sarà il consiglio regionale a doversi esprimere e cogliamo l’occasione per lanciare un appello ai consiglieri regionali, in particolare ai nostri compaesani Francesco Battistini (Liberamente / Rete a Sinistra) e Stefania Pucciarelli (Lega Nord), affinché si esprimano con voto contrario a questo sconcio nell’interesse della nostra comunità, al di là della “fede politica”.

Il Collettivo “Alternativa di Sinistra – Cambiamo Santo Stefano”

Advertisements
Annunci
Annunci