“Benifei (PD): da ex consigliere provinciale sono vicino ai dipendenti della Provincia in sciopero”

LA SPEZIA– “Da ex Consigliere della Provincia della Spezia desidero esprimere tutta la mia vicinanza e adesione alla mobilitazione dei dipendenti dell’ente, al quale non posso partecipare fisicamente per impegni istituzionali. Nel corso del mio mandato ho infatti potuto constatare personalmente l’importante livello di competenza e professionalità di tutto il personale e quanto fosse utile il coordinamento territoriale svolto dall’istituzione, soprattutto per quanto concerne i piccoli comuni e per l’accesso alle opportunità dei fondi europei. La confusa riforma dell’ente che ha interessato molti governi, senza chiare prospettive per il personale e con molta confusione sulla distribuzione delle competenze amministrative, fu un grave errore, figlio un po’del populismo sui costi della democrazia e un po’frutto anche dell’austerity che, in particolare negli anni dei governi tecnici, si è scaricata sugli enti locali più che sullo stato centrale. Oggi la Provincia c’è comunque, i cittadini sono esclusi dallo scegliersi direttamente i propri rappresentanti come sono stato io per alcuni anni, e i lavoratori vivono in una costante incertezza. La politica deve farsi carico con spirito unitario e con estrema urgenza di risolvere questa situazione pasticciata in primis sotto il profilo delle risorse per i servizi ai cittadini. Un primo passo importante sono i due milioni stanziati dal governo Gentiloni per la sola Provincia della Spezia ma, come è ovvio, questo non è ancora sufficiente”.

Advertisements
Annunci
Annunci