Melley e Centi (LeAli a Spezia): “La nuova Giunta costerà 50.000 euro in più all’anno”.

LA SPEZIA- Il gruppo Consiliare Leali A Spezia intende portare all’attenzione della stampa e dell’opinione pubblica cittadina un’operazione trasparenza sui costi indennità Sindaco, Giunta, Presidente Consiglio Comunale, Staff+Gabinetto del Sindaco. “E’ una operazione in linea con quanto abbiamo detto ai cittadini in campagna elettorale– affermano Guido Melley e Roberto Centi, Consiglieri Comunali di LeAli a Spezia- la trasparenza è una delle parole chiave della nostra identità politica.”

Costi Annuali

Sindaco: 68.000 euro

Sindaco + Giunta: 344.000 euro

Presidente Consiglio Comunale: 34.000 euro

Singolo Assessore: 34.000 euro (indennità piena)

Capo Gabinettto: 52.000 euro

Vice Capo Gabinetto: 34.000 euro

Portavoce: 41.000 euro

Quanto costa ogni anno la nuova amministrazione?

Sindaco+Giunta: 344.000 euro

Presidente CC: 34.000 euro

Gabinetto+Staff: 128.000 euro

TOTALE: 506.000 euro

Se facciamo il raffronto con i costi relativi al 2016, Giunta Federici, che non arrivano a 458.000 euro, emerge il dato che la nuova amministrazione costerà ai cittadini circa 50mila euro in più l’anno, con un aumento del 10% rispetto alla giunta precedente.

In particolare, il Presidente Guerri, essendo senza occupazione, percepirà l’indennità piena del mandato e costerà il doppio rispetto al suo predecessore Manfredini; il Capo di Gabinetto Giarelli costerà 52mila euro (come un responsabile di una PMI); il Vice Capo di Gabinetto Cimino (che ricopre una posizione mai attivata sin ora) costerà come un Assessore; la portavoce Ferrari costerà come un responsabile ufficio stampa di una media azienda.

Nel complesso, il nuovo Staff del Sindaco costerà 128mila euro, più 65% rispetto allo staff di Federici che era composto da Montefiori e Bondielli- dicono Melley e Centi- inoltre, la nuova Giunta ha deliberato l’assunzione di un nuovo Dirigente da porre al vertice della struttura organizzativa. La nuova figura, pur essendo assunta a tempo determinato, costerà 130mila euro l’anno: c’era davvero la necessità di una figura apicale così onerosa?

Il Piano Assunzioni

La nuova Giunta ha poi deliberato l’assunzione di 10 vigili urbani, in una prima fase, ed altri 5 a seguire: si tratta di un incremento del 15% dei Vigili Urbani, che costeranno annualmente 700mila euro al bilancio comunale. A fronte di un tale rafforzamento dei Vigili, si prevede solo un altro addetto, un geometra, per il Comune (eccetto le sostituzioni del personale scolastico).

Ci chiediamo se servono realmente tutti questi vigili urbani- dicono Guido Melley e Roberto Centi– Saranno impiegati per i controlli sulla viabilità e la sosta, per l’abusivismo edilizio, per i reati ambientali? Oppure, cosa più probabile, per applicare il Daspo urbano previsto dalla Legge Minniti e per ottemperare alle richieste della Lega, colpendo questuanti ed emarginati? Non sarebbe stato meglio assumere tecnici per opere pubbliche ed assistenti sociali? La Pubblica Amministrazione deve intervenire sul controllo degli appalti delle opere pubbliche a favore di utenti e lavoratori,  ed aumentare gli interventi sul welfare e disagio sociale, non certo inseguire istanze demagogiche e populiste.”

Advertisements
Annunci
Annunci