Evento Slow Food dedicato ai sapori del vino al Grand Hotel Portovenere giovedì 5 ottobre

PORTO VENERE– La cultura del vino incontra la cucina del Levante ligure al Grand Hotel Portovenere. Giovedì 5 ottobre dalle ore 19:30 si terrà presso il Palmaria Restaurant la Presentazione del libro “I sapori del vino” di Fabio Pracchia, uno dei principali collaboratori della guida Slow Wine, scrittore, sommelier, educatore Slow Food.

Edito da Slow Food editore, è un libro “slow”, che suggerisce un metodo diverso per incontrare e accogliere il valore della differenza che la viticoltura contemporanea ha saputo esaltare. In effetti, grazie a una viticoltura sempre più sensibile al rispetto del luogo di origine, il canone espressivo dei vini italiani è stato protagonista di un radicale cambiamento. Il gusto si è lasciato alle spalle la rigidità formale imposta da un’eccessiva estetica enologica così diffusa nel recente passato, per restituire al vino elementi originali e densi di carattere che alla qualità formale intrecciano valori storici e geografici.

Racconta la Fiduciaria della Condotta Sandra Ansaldo, “L’evento di giovedì rappresenta per la Condotta La Spezia-Golfo dei Poeti, appena costituita, l’inizio di un percorso volto a valorizzare il nostro territorio e la biodiversità di questa terra e del suo mare .
Non a caso, abbiamo organizzato proprio a Portovenere il nostro primo incontro, proprio per sottolineare come questo bellissimo borgo, con la Palmaria e le altre piccole isole, sarà considerato d’ora in poi, parte integrante del territorio della nostra Condotta.”

La presentazione sarà accompagnata da una cena con i prodotti d’eccellenza del territorio a cura dello Chef del Palmaria Restaurant Francesco Parravicini. Alla cena saranno ospiti tre produttori del levante ligure che fanno parte degli “incontri con vini straordinari” raccontati proprio da Fabio Pracchia nel suo libro: Walter De Battè, Heydi Bonanini dell’azienda Possa e Andrea Kihlgren dell’azienda Santa Caterina.

Il menù prevede le acciughe marinate con pan brioche all’aglio e salsa di accompagnamento, le pappardelle corte al ragù di ricciola profumate alle erbe di levante, i muscoli alla spezzina rivisitati e le “frivolezze di Valentina” con i liquori Essentiae di Ca Lunae Bosoni.

Cristina Raso, che si occupa di Marketing e progetti speciali in hotel, racconta “Questo evento è uno degli appuntamenti programmati nell’arco dell’anno volti alla divulgazione del territorio attraverso il gusto; il Grand Hotel si pone soggetto proattivo per divenire hub della cultura enogastronomica verso un pubblico locale ed internazionale. La collaborazione con Slow Food è doverosa e ci rende entusiasti; l’evento del 5 ottobre accompagna nel migliore dei modi la chiusura stagionale del Grand Hotel Portovenere che avverrà proprio a distanza di un mese, il 5 novembre per poi riaprire a marzo 2018. “

Il Grand Hotel Portovenere
Il Grand Hotel Portovenere, dal 2014, è una delle più prestigiose strutture ricettive della Liguria che accoglie ogni anno migliaia di turisti da tutto il mondo. Sede privilegiata per soggiorni leisure & business, il Grand Hotel è parte attiva nell’organizzazione di incentive, meetings e cene di gala. La struttura presenta circa 50 camere di diversa tipologia. il Ristorante Gourmet “Palmaria” e il Bar “Venus” completano l’offerta del Grand Hotel e rappresentano uno dei vanti dell’offerta enogastronomica della Liguria.

Advertisements
Annunci
Annunci