Parlano i mitilicoltori: “Non possiamo più aspettare”

LA SPEZIA- I Muscolai della Spezia a causa del Dragaggio 2015 hanno subito un gravissimo danno, purtroppo questa è l’unica certezza di questa folle situazione. La cosa che dispiace maggiormente è che sembra importare molto poco il fatto che i Mitilicoltori lavorino nel Golfo da oltre un secolo, paghino le tasse da generazioni, siano un pezzo dell’identità del territorio ed anche una fetta dell’economia.

Un dato è certo – commenta il portavoce della Cooperativa Federico Pinzala produzione autoctona di Muscoli della Spezia, dopo anni ed anni di rincuorante crescita, a seguito della moria da dragaggio è arrivata a dimezzarsi. Non parliamo di numeri spiccioli, ma di oltre 500 mila Kg all’anno di produzione in meno. E tutto questo è documentalmente  provato.”

Confidiamo moltissimo nell’inchiesta portata avanti dalla Procura della Spezia attendendo con giustificate aspettative gli esiti della stessa  , ma allo stesso tempo chiediamo a gran voce che ci sia tesa la mano in questo lungo periodo di sofferenza, situazione creatasi non per colpa nostra. Sempre nella speranza che non si spengano i riflettori, e con loro anche le tante promesse.

I Mitilicoltori Associati La Spezia

Advertisements
Annunci
Annunci