Pucciarelli (Lega) a Bellegoni (Cgil): chi non ha altri argomenti, insulta. Occorre rispetto per gli imprenditori

LA SPEZIA– “Il segretario generale Cgil della Spezia, Matteo Bellegoni, ieri dal palco del meeting annuale ‘Avanti Popolo’ organizzato dalla Camera del Lavoro, alla presenza di illustri ospiti e del sindaco di centrodestra Pierluigi Peracchini, ha sostenuto che gli imprenditori del territorio sarebbero ‘ridicoli ed incapaci di creare sviluppo’. Ricordo che, a causa delle disastrose politiche della sinistra e dell’assurda pressione fiscale, molti, anzi troppi, imprenditori italiani si sono suicidati e quindi ci vuole rispetto. Comunque, in un momento di crisi come quello attuale, chi continua a svolgere un’attività imprenditoriale semmai è da definire eroe. Non è con gli insulti che si difendono i lavoratori e si favorisce la creazione di nuova occupazione, ma con il dialogo e l’impegno di tutti, anche dei sindacati. In questo caso, però, la Cgil ha appoggiato gli ultimi quattro governi, incapaci di trovare soluzioni per lo sviluppo del Paese ed il  benessere dei cittadini. Se i governi di sinistra non sono in grado di aiutare gli italiani, ma continuano ad inchinarsi alle disastrose politiche della UE ed a tutelare il business immigrati, non è senz’altro colpa degli imprenditori. Pertanto, semmai i ridicoli risultano gli incapaci del Pd di Renzi e taluni loro amici sindacalisti, ancorati a vecchie ideologie, non in grado di creare dialogo per favorire lo sviluppo e la creazione di posti di lavoro, incapaci di confrontarsi con il cambiamento sul territorio. Invero, chi non ha altri argomenti, insulta”.

Stefania Pucciarelli, consigliere regionale Lega Nord Liguria e presidente della III Commissione regionale Attività produttive

Advertisements
Annunci
Annunci