Cristiano Angelini presenta “Colui che si cerca nel legno” a Fezzano

PORTO VENERE– Sabato 23 settembre tornano le serate di “Incontri d’autore” con degustazione al ristorante “O chi o a cà toa” di Fezzano (Via Paita 6, Porto Venere, SP). Protagonista sarà Cristiano Angelini, cantautore raffinato, che fa della cura della parola la propria cifra distintiva. Le sue immagini, concrete e oniriche insieme, si inseriscono pienamente nel filone della canzone d’autore italiana più riconosciuta, e tuttavia non ne vengono limitate. La scrittura di Angelini é senza tempo eppure capace di raccontarlo fin nei particolari infinitesimali e sfuggenti, per scoprirne la profonda umanità. Ma non sono solo le parole, a colpire. Sono le musiche – dense, ricercate anch’esse, preziose sempre – a portare lontano, a prendere spazio, a dilatarsi e distendersi consentendo alla mente di immaginare una prosecuzione, uno spazio più ampio per le parole, consentendo il privilegio di pensare. Che di questi tempi è merce sempre più rara.

Allievo di Tony Parisi, Angelini inizia la carriera musicale fondando, nel 1985, prima il complesso Cartoons poi il gruppo etno rock Tuya; con loro Angelini inizia a cimentarsi come autore. Sensibilità poliedrica, collabora con scrittori e artisti visivi, compone musiche e testi per spettacoli teatrali e film. Nel 2007 vince il Premio Lunezia Nuove Proposte. Il suo album d’esordio solista è “L’ombra della mosca”pubblicato per Gutenberg Music nel 2011. A questo lavoro, la critica riconosce l’intelligenza dei testi e la ricercatezza delle musiche, che sostengono uno sguardo sul mondo e i suoi dettagli preciso ed elegante, che da luogo a intuizioni – di contenuto e di forma – talora fulminanti. Doti, queste, che gli valgono la Targa Tenco miglior opera prima, nel 2011. Angelini inizia presto a lavorare all’album successivo dal titolo, “Colui che si cerca nel legno“, che da nome e materiale a un never ending tour attualmente in corso. Un autore di questo stampo non può che trovare nelle collaborazioni la propria dimensione più consona. Ha – tra gli altri – scritto il testo per “La culla di giunco”, un brano del chitarrista Armando Corsi. Sta inoltre collaborando al terzo album, intitolato “Storie di Nanda”, della cantautrice Chiara Jerì.

O chi o a cà toa Via Paita 6, Fezzano, Porto Venere

Menu degustazione €35,00 (15 portate)

Info e prenotazioni anche via sms: 3284688876

Advertisements
Annunci
Annunci