Nomina Tiziana Lazzari a Palazzo Ducale, l’assessore Cavo risponde alle critiche

GENOVA– “Tiziana Lazzari è certo un noto chirurgo ma è molto di più. Alla sua attività professionale ha abbinato negli anni un grande impegno per la cultura e la società civile: è questo che ha portato Regione Liguria a nominarla nel Consiglio direttivo di Palazzo Ducale, dove si chiedono capacità ideative, organizzative, amministrative e culturali che sicuramente ha dimostrato sul campo. Basti pensare che è stata la prima donna alla guida del Distretto Rotary 2032 – Liguria e Basso Piemonte – per l’anno 2016-2017: un incarico prestigioso a livello interregionale che le ha consentito di realizzare diverse iniziative finalizzate alla valorizzazione del patrimonio storico e artistico di Genova e al rilancio della città. Le critiche alla sua nomina sono incomprensibili, arrivano da chi continua a perseguire logiche strabiche e riduttive. Aver scelto una donna, professionista della società civile non proveniente dalla politica (a differenza delle precedenti nomine regionali) dovrebbe essere motivo di plauso. La minoranza, anziché guardare con il solito strabismo al dito e non alla luna, ovvero in questo caso alla sua professione specifica e non al suo impegno più ampio, dovrebbe ringraziarla per aver accettato l’incarico con spirito di servizio ed entusiasmo”.

Così l’assessore regionale alla Cultura Ilaria Cavo risponde alle critiche dell’opposizione circa la nomina da parte di Regione Liguria di Tiziana Lazzari nel Consiglio direttivo della Fondazione per la Cultura di Palazzo Ducale. “Visto come si è mossa da governatrice del Rotary e per le capacità dimostrate in questi anni – aggiunge l’assessore Cavosono certa che saprà dare un supporto organizzativo, ideativo e culturale alla Fondazione di Palazzo Ducale, così come ha saputo realizzare manifestazioni di successo in tutte le iniziative portate avanti in questi anni”.

Durante l’anno in cui ha guidato il Distretto Rotary Liguria e Basso Piemonte, Tiziana Lazzari ha creato una commissione distrettuale ad hoc dedicata a Arte, Musica e Cultura, ha garantito il sostegno personale e rotariano al Teatro Carlo Felice, a favore del quale è stato stilato un accordo per l’Art Bonus. Sempre al Carlo Felice, ha organizzato l’evento per i “100 anni della Cumparsita”, il 19 aprile scorso e ha curato l’esposizione di costumi del Maestro Luzzati. È stata inoltre costante e proficua la sua collaborazione con l’Università degli Studi di Genova e in particolare con il settore ‘placement’ per favorire l’occupazione dei neolaureati. Nel corso del suo mandato alla guida del Distretto Rotary 2032, la dottoressa Lazzari ha collaborato alla direzione e organizzazione di diversi eventi culturali, tra cui, solo per citarne alcuni, il concerto “Il Rotary, il Rotaract e la Musica per dire no alla violenza sulle donne” (7 marzo, Teatro Cantero di Chiavari), la serata con il Quartetto Paganini – Sivori presso il Monastero di Santa Chiara di Genova, l’“Open Day Renata Scotto”, al Teatro Chiabrera di Savona (26 Maggio), la “Biennale Internazionale dell’Incisione” di Acqui Terme (10-11 Giugno), le celebrazioni per i “150 anni di Giardini Hanbury” (Ventimiglia, 20 Giugno), la Jas Art Ballet dell’Etoile Internazionale e Prima Ballerina del Teatro alla Scala Sabrina Brazzo e del Primo Ballerino Internazionale Andrea Volpintesta (Genova 22 Giugno).

Advertisements
Annunci
Annunci